Dawson’s Creek

    269

    Dawsons_creek_

    Dawson’s Creek, famigerata serie cult di qualche anno fa oramai, ruota intorno alle vicende di quattro adolescenti di Capeside, una modesta città portuale in Massachusetts. Dawson Leery (James Van Der Beek) è un aspirante regista, sognatore e molto  romantico. Dopo un’infatuazione per la nuova arrivata Jen Lindley (Michelle Williams) si scopre innamorato della sua amica di infanzia Joey Potter (Katie Holmes), orfana di madre, e con il padre in carcere, che manda avanti con la sorella il bed and breakfast di famiglia; Pacey Witter (Joshua Jackson) è il migliore amico di Dawson, continuamente frustrato da una famiglia che lo considera un fallito; Jen Lindley è una sveglia ragazza di città trasferitasi a Capeside per cambiare vita.

    DAWSON’S CREEK

    Stagioni : 6
    Anno : 1998-2003
    Numero episodi : 128
    Cast : James Van Der Beek, Katie Holmes, Joshua Jackson, Michelle Williams, Meredith Monroe, Ker Smith, Busy Philipps, Nina Repeta, Mary-Margaret Humes, John Wesley Shipp
    Produttore: Outerbank Entertainment, Granville Porductions, Columbia Tristar Television Inc.

    Sinossi : Dawson’s Creek, famigerata serie cult di qualche anno fa oramai, ruota intorno alle vicende di quattro adolescenti di Capeside, una modesta città portuale in Massachusetts. Dawson Leery (James Van Der Beek) è un aspirante regista, sognatore e molto  romantico. Dopo un’infatuazione per la nuova arrivata Jen Lindley (Michelle Williams) si scopre innamorato della sua amica di infanzia Joey Potter (Katie Holmes), orfana di madre, e con il padre in carcere, che manda avanti con la sorella il bed and breakfast di famiglia; Pacey Witter (Joshua Jackson) è il migliore amico di Dawson, continuamente frustrato da una famiglia che lo considera un fallito; Jen Lindley è una sveglia ragazza di città trasferitasi a Capeside per cambiare vita. Ai quattro protagonisti si uniscono nella seconda stagione anche i fratelli Jack (Kerr Smith) ed Andie McPhee (Meredith Monroe). Il primo è un timido ragazzo che si rivela essere omosessuale e che deve quindi affrontare la mentalità della provincia, mentre la seconda è una ragazza sensibile ed intelligente afflitta però da alcuni disturbi psichici.Le storie sentimentali di questi  sei ragazzi,  si intrecciano con la loro vita di tutti i giorni, fra gli ultimi anni della scuola superiore ed i primi anni del college. Dalla terza stagione in avanti il perno della trama è principalmente il triangolo amoroso che viene a crearsi fra Dawson, Joey e Pacey, questi due infatti nell’ ultima serie coroneranno il loro sogno d’ amore molto travagliato.

    Analisi : Il regista, Kevin Williamson, realizzando questo capolavoro ha voluto toccare i temi che riguardano di più i giovani e che spesso altre serie tv evitavano ( come ad esempio l’ omosessualità, o i disturbi della personalità). Dawson’s Creek generò a questo proposito, molta pubblicità ben prima del suo debutto in televisione, con diversi critici televisivi e gruppi di persone che esprimevano le loro perplessità circa le sue trame “vivaci” ed i dialoghi. La controversia spinse addirittura una delle case produttrici ad abbandonare lo show, ma numerosi critici invece, apprezzarono la serie per il suo realismo ed i dialoghi intelligenti che includevano riferimenti a popolari show americani come il Dick Van Dyke Show ed il Mary Tyler Moore Show. Variety scrisse a questo proposito: “Un imperdibile drama con tanto cuore… l’equivalente adolescente di un film di Woody Allen”. Il The New York Times definì la serie: “Giovane, bellissima e senza indizi a Peyton Place”. In una battuta dei primi episodi, il personaggio di Jen paragona l’educazione genitoriale al governo di Ho Chi Minh; il livello culturale di questa, e di molte altre, battuta costrinse Michelle Williams a munirsi di un dizionario per comprenderne il significato, come dichiarato anni dopo dalla stessa attrice. La serie, infatti,  è molto  conosciuta per la sua “verbosità” e la complessità dei dialoghi tra i personaggi adolescenti, i quali dimostrano spesso un vocabolario ed una conoscenza culturale che vanno ben oltre la portata di uno studente liceale medio; tutto questo in contrasto comunque con un’immaturità emotiva ed un egoismo tipici invece dei veri adolescenti.  Sicuramente questa è  una storia affascinante, che ha rapito i suoi telespettatori come nessun altro telefilm aveva fatto sino al momento della sua uscita; perché Dawson’s Creek ha raccontato loro e non ha voluto raccontare a loro. Quindi, il successo del telefilm è stato assicurato da quell’ argomentazione sino ad oggi tanto poco trattata perché, erroneamente, ritenuta non interessante. Invece, è stato proprio quel riconoscimento e quell’ impersonificazione dei telespettatori nel telefilm a fare dello stesso un prodotto di grande prestigio e di grandissimo successo. Dalla fine della sua messa in onda, lo show, la troupe ed il suo giovane cast sono stati nominati per diversi premi vincendone quattro.