Dexter 7X11 – recensione

    291

    Un immagine insolita si mostra di fronte ai nostri occhi all’apertura della penultima puntata della settima stagione di Dexter. Insolita soprattutto per gli spettatori affezionati e abituati alla vita dell’ematologo.

    Per la prima volta Dexter immagina, e ci fa vedere, il suo futuro; quel  futuro che non aveva mai immaginato se non in qualche raro caso insieme alla moglie Rita, il futuro che suo padre gli aveva arbitrariamente negato condannandolo alla solitudine e all’impossibilità del cambiamento. Con Hannah finalmente può: è capace di immaginarsi con i capelli bianchi e le rughe, con Harrison ormai grande, e con accanto lei, nella grande casa circondata dalle serre.

    Che il nostro protagonista sia veramente cambiato? Che abbia capito che nonostante ciò che Harry gli ha sempre insegnato, prima di tutto l’attenzione a non svelarsi o avvicinarsi troppo agli altri, può anche lui permettersi un rapporto felice e duraturo con una donna, senza che questa rimanga vittima di uno dei serial killer che inseguiva, si impaurisca della sua vera natura o peggio la istighi? La trasformazione in atto sembra così potente da convincerlo a chiudere con il suo passato, così come questo è iniziato: il mandante del brutale omicidio di sua madre viene infatti rilasciato dalla polizia di Miami dopo anni di detenzione. Quella che può sembrare una pessima notizia viene interpretata da Dexter come “un regalo di Natale da parte dell’Universo”, l’occasione per concludere una storia di sofferenza e violenza iniziata molti anni prima.

    L’idillio con cui parte questa undicesima puntata, però, non impiega molto a guastarsi: Maria LaGuerta è infatti più agguerrita che mai nella sua battaglia, tanto scomoda da doversi combattere in segreto, per risollevare il nome del Sergente Doaks e consegnare alla giustizia il vero macellaio di Bay Harbor. Aiutata da un insofferente comandate Matthews batte ogni pista possibile avvicinandosi, ormai pericolosamente, al nome di Dexter Morgan. Nel frattempo, le indagini di Debra sul passato di Hannah non si fermano, e a niente può nemmeno una richiesta di pace da parte della donna per il bene del suo rapporto con Dexter e della felicità di quest’ultimo.

    Il Tenente Morgan è deciso a vedere la donna dietro le sbarre, che sia per amore di giustizia o per quello nei confronti del fratellastro poco importa. Dexter è però convinto della buona fede e dell’amore di Hannah, fino a che un brutto incidente automobilistico che porta Deb in ospedale cambia le carte in tavola. Una puntata piena di suspense e colpi di scena, come nella miglio tradizione di questa serie, che promette un finale di stagione veramente sbalorditivo.