Empire 1×01 recensione dell’episodio con Terrence Howard

Empire 1x01-2Neanche il tempo di debuttare che Empire ha già conquistato tutti, tanto da essere rinnovata dalla Fox per una seconda stagione. Ambientata nel mondo della musica rap, la nuova serie televisiva di genere drama musicale vede come protagonista Lucious Lyon (Terrence Howard), il re dell’hip-hop, un artista dall’immenso talento che scopre di essere malato di SLA. Nel giro di pochi anni, infatti, potrebbe rimanere paralizzato, ma la sua maggior preoccupazione è un’altra: a chi lascare il suo regno, la casa discografica Empire Entertainment? Nonostante abbia tre figli, Hakeem (Bryshere Gray), un musicista di talento ma un playboy di successo che valorizza la sua fama sui network, Jamal (Jussie Smollett), un prodigio musicale ma omosessuale e con un’anima sensibile che si sottrae ai riflettori e Andre (Trai Byres), non sa su chi puntare. Protende, però, per quest’ultimo, il figlio maggiore e CFO di Empire Entertainment che ha una mente brillante ma che manca di carisma. Attitudine che Lucious crede sia fondamentale in questo mestiere. A complicare ulteriormente le cose, però, ci pensa l’ex moglie Cookie (Taraji P. Henson), appena uscita dal carcere.

Empire 1x01Empire dimostra fin da subito su quali componenti intende puntare: musica e drammaticità. In un pilot il cui compito è quello di introdurre lo scenario, i personaggi, e creare suspense per il secondo episodio, la nuova serie della Fox si conferma all’altezza delle aspettative, che vede nel nome di Lee Daniels (Precious – The Butler), qui in veste di produttore, sceneggiatore e regista, il suo punto di forza. Con riferimenti al Re Lear di William Shakespeare, Empire si destreggia con disinvoltura tra lotte di potere, di accettazione e di malattie, tra un passato difficile e un futuro incerto dove solo la musica sembra l’unica via d’uscita, la sola salvezza per un mondo migliore. Grazie anche a continui flashback iniziamo a comprendere la difficile infanzia dei tre ragazzi protagonisti, con i genitori impegnati a spacciare droga e a costruire l’Empire Entertainment con soldi sporchi, cosa insaputa ai più ma che ha aperto loro le strade del successo. E se a questo si aggiunge la malattia di Lucious, è facile comprendere come Empire abbia catturato l’attenzione del pubblico. Merito, comunque, di una messa in scena meticolosa, di un ritmo incalzante e di una colonna sonora coinvolgente, che, supportata da un cast perfettamente nella parte, ha saputo cogliere l’occasione e trasformarla in successo. Vediamo se riuscirà a mantenerlo.

VOTO:4/5 Stelle

RASSEGNA PANORAMICA

Martina Farci
Cresciuta con la magia di Harry Potter, Hogwarts le ha aperto le porte dei libri e Moulin Rouge! del cinema. Vivendo di sogni, storie e film, si è laureata in Discipline della musica, dello spettacolo e del cinema/Film at audiovisual studies all’Università degli Studi di Udine. Tra un film e una serie tv, un festival e un’immancabile tazza di caffè, spera che tutto questo possa diventare più di una semplice passione. In fondo, “se puoi sognarlo puoi farlo”, diceva Walt Disney.
- Pubblicità -

ALTRE STORIE

- Pubblicità -