- Pubblicità -

Extant-logo

L’ex moglie di Alan Sparks (Michael O’ Neill), Anya (Jeannetta Arnette), raggiunge l’uomo, trovandolo in compagnia dello spettro della figlia defunta Katie (Tessa Ferrer). Yasumoto (Hiroyuki Sanada) nel frattempo, pur di riprendere possesso della creatura, stringe un’alleanza con Molly (Halle Berry), e la fa aiutare da uno dei suoi uomini, il dottor Mason (Owain Yeoman). I due si lanciano all’inseguimento di Sparks, probabilmente non del tutto consapevole delle sue azioni, ma nella corsa uno stormo di uccelli, che sembra ripreso da Gli Uccelli di Alfred Hitchcock, si abbatte sul parabrezza del furgone, mandando il veicolo fuori strada.
Extant 1x10Molly si reca quindi nel luogo in cui Anya e Sparks tengono custodita la creatura. Sotto l’effetto di un’allucinazione, Molly fornisce a Sparks un codice segreto, mentre nel frattempo l’offspring si impossessa del corpo di un meccanico, iniziando uno scontro a fuoco contro Harmony Kryger (Brad Beyer), che rimane ucciso nella sparatoria, e Gordon Kern (Maury Sterling), appena arrivati sul posto. I coniugi riescono così a fuggire. John (Goran Visnjic) viene trattenuto da Yasumoto nei laboratori dell’Humanichs Project, ma riesce a far fuggire il figlio Ethan (Pierce Gagnon), la cui sorte si trova a questo punto nelle mani non troppo rassicuranti di Odin (Charlie Bewley), un altro personaggio impegnato in un misterioso doppio gioco, offrendo alla serie ancora del potenziale da sfruttare.

Extant 1x10-2Il titolo, A Pack of Cards è una citazione da Alice nel Paese delle Meraviglie. L’offspring inizia a manifestarsi in maniera sempre più minacciosa ed inquietante, ma nonostante tutto Extant sembra aver abbandonato la sottile angoscia dei primi episodi, a favore di un ritmo più sostenuto con colpi di scena da thriller, che tuttavia molte volte sembrano spuntare un po’ così, fuori dal nulla. La caccia all’offspring si sta prolungando un po’ troppo, considerando soprattutto che ci troviamo ormai veramente vicini alla fine della serie. Tuttavia, dal momento che molti dei misteri devono ancora essere svelati, la trama risulta ancora potenzialmente interessante. A questo proposito infatti proprio ora Yasumoto inizia a mostrare il suo dark side, come già John aveva iniziato ad intuire. È evidente anche in questo episodio la tendenza a strafare, con l’intenzione di puntare più sull’azione e sui colpi di scena, piuttosto che sull’introspezione e sulla profondità narrativa. Dopo così tanti episodi infatti la sensazione è quella di non sapere molto di più rispetto a qualche settimana fa, dal momento che le domande più importanti non hanno ancora ricevuto risposta. Qual è l’obiettivo della creatura? Perché ha bisogno di Molly? Nessuno ancora lo sa. La donna nutre nei confronti della creatura come una sorta di affetto materno, e pensa che la creatura sia effettivamente suo figlio. Ma da quello che possiamo vedere non è così: l’unica certezza è che la creatura ha bisogno di qualcosa da parte della donna per sopravvivere e accumulare potere.

- Pubblicità -