Fargo 2×02 recensione dell’episodio con Jesse Plemons

Dopo un esordio all’altezza delle aspettative, Fargo 2×02 continua a lasciare con il fiato sospeso il suo pubblico che, dopo aver messo da parte gli straordinari e terribili protagonisti della prima stagione sta cominciando ad affezionarsi ai disperati di questa nuova storia, spostata indietro nel tempo ma ambientata sempre in questo stesso porto in cui, sembra, è sempre inverno.

 

fargo 2x02 2Dopo il malore che ha colpito il capofamiglia, i Gerhardts hanno a che fare con “quelli del Sud”, ricevendo una proposta che potrebbe anche essere presa in considerazione, nonostante il fatto che non tutti, nella famiglia, sembrano essere d’accordo. Contemporaneamente, i coniugi Blomquist sono alle prese con un problema da “smaltire”, ed ecco che Ed (Jesse Plemons) pensa di utilizzare i mezzi che ha a disposizione per compiere la sua missione. A casa Solverson invece, Lou (Patrick Wilson) si troverà inaspettatamente di fronte a un ritrovamento fondamentale per le indagini, ritrovamento del quale Betsy (Christin Milioti) sarà responsabile.

Noah Hawley non delude dopo la season premiere e racconta le vicende di Before the Law con la stessa tensione densa di avvenimenti, in cui anche il più piccolo dettaglio potrebbe essere fondamentale per lo sviluppo della storia.

Cambiando i protagonisti e il periodo storico non sembrano quindi cambiare le coordinate artistiche della serie tv che ha consegnato al mondo una nuova immagine di martin Freeman e che potrebbe finalmente valere, adesso, la giusta notorietà a Jesse Plemons, che, dopo tanti piccoli ruoli anche in produzioni importanti, ha la possibilità di stregare anche chi fino a ora non si è accorto di lui.

RASSEGNA PANORAMICA

Sommario

Noah Hawley non delude dopo la season premiere e racconta le vicende di Before the Law con la stessa tensione densa di avvenimenti, in cui anche il più piccolo dettaglio potrebbe essere fondamentale per lo sviluppo della storia.
Chiara Guida
Laureata in Storia e Critica del Cinema alla Sapienza di Roma, è una gionalista e si occupa di critica cinematografica. Co-fondatrice di Cinefilos.it, lavora come direttore della testata da quando è stata fondata, nel 2010. Dal 2017, data di pubblicazione del suo primo libro, è autrice di saggi critici sul cinema, attività che coniuga al lavoro al giornale.
- Pubblicità -

ALTRE STORIE

- Pubblicità -