Game of Thrones 3×10 – recensione

309

Game Of Thrones Season 3 _The Beast_ Promo (HD)

ATTENZIONE SPOILER!

Ancora vivo il dolore per la 3X09, l’episodio di Gameof Thrones 3X10 intitolato Mhysa porta con se parecchie aspettative e tante promesse. Il finale di questa terza stagione, in maniera simmetrica rispetto alle due precedenti, è senza dubbio emotivamente meno coinvolgente rispetto alla nona puntata, da sempre un momento di riflessione, e spesso di grande dolore per gli amati protagonisti della serie. In questo episodio siamo tornati alla vecchia struttura in cui tutti i personaggi hanno un piccolo ruolo e in cui si tirano le fila di rapporti e situazioni lasciate in sospeso durante la stagione. Non c’è stato, come nelle stagioni precedenti, un cliffangher che ci possa consentire di avere la strada aperta nella prossima stagione, ma tante pedine si stanno muovendo, e sicuramente la quarta stagione potrà essere un po’ più ricca di scontri e con meno spazio per il romanticismo.

La puntata fa ovviamente i conti con la circolazione, nei sette regni, della notizia della morte del Re del Nord, e mentre le piccole Stark, Arya e Sansa, cercano di fare i conti con questa nuova terribile verità, i Lannister si aggrappano ancora più stretti a quel potere che ormai sembra appartenere solo a loro. A nord accade l’impensabile: due filoni principali della narrazione si incrociano, situazione più unica che rara in questo insieme di vie solitarie in cui è diviso il racconto e da questo incontro sembra nascere una tenue, pallida speranza per il regno degli uomini.  Sappiamo finalmente quale sarà la scelta definitiva di Jon Snow, e soprattutto vedremo come, agli occhi del regno, la Barriera e la terribili ombre bianche che dietro di esse si aggirano diventeranno di nuovo importanti.

L’episodio, come sempre quando cerca di portare avanti tutti i racconti contemporaneamente, pecca di farraginosità, tuttavia trattandosi del finale di stagione, ci aspettavamo, come è stato, un po’ di spazio per ogni personaggio, affinchè, almeno per l’anno a venire, la sua parabola narrativa si concluda.

La puntata si chiude però con un momento di gioia, un trionfo e una grande conquista, questa, volta senza l’uso delle armi: un personaggio sta costruendo di volta in volta la sua fortuna, imparando ad essere clemente e allo stesso tempo senza pietà, un personaggio che potrebbe mettere fine alle lotte nel Regno.

Game of Thrones tornerà la prossima primavera, ma noi che siamo attenti ai segnali e all’agitazione che viene dal Nord vi ricordiamo, ricordando quelli che non ci sono più, “Brace Yourself, Winter is Coming”.game of thrones 3X10