Game of Thrones prequel: nuovi dettagli sulla serie in produzione alla HBO

-

Entertainment Weekly ha recentemente intervistato George RR Martin, l’autore de Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco, romanzi da cui è stata tratta Game of Thornes, la serie dei record, prodotta da HBO. La rete ha messo in cantiere una nuova serie prequel e Martin ha fornito qualche nuovo dettaglio in merito, proprio durante l’intervista con EW.

Sebbene non si sappia ancora molto sui personaggi o sulla storia che la nuova serie ha intenzione di raccontare, Martin ha condiviso molte informazioni sul setting del prequel, alcune delle famiglie alle quali potremmo o non potremmo essere reintrodotti, alcune delle creature che potremmo vedere, e un piccolo aggiornamento sul potenziale titolo.

Mentre negli ultimi dieci anni circa abbiamo familiarizzato con i Sette Regni di Westeros, il prequel in arrivo sarà ambientato in un periodo in cui ci sono quasi un centinaio di regni in tutto il continente, il che significa che i fan possono aspettarsi una componente ancora maggiore di pericolo e di trame politiche.

Game of Thrones ha concluso la sua storia con i quattro giovani Stark sopravvissuti, e sembra che la nuova serie introdurrà un’intera nuova generazione della famiglia preferita dai fan. “Gli Stark saranno sicuramente lì”, dice Martin prima di aggiungere che anche i loro leali metalupi erano già lì, e che potrebbero apparire senza dubbio.

“Ovviamente gli Estranei sono qui, e questo sarà un aspetto della serie. Ci sono cose come licantropi e mammut”. Resta invece da vedere se i draghi ci saranno o meno.

Per quanto riguarda invece i Lannister, altra famiglia molto amata (e odiata) dai fan, sembra che invece non saranno presenti nella storia, forse perché sono una famiglia meno antica rispetto agli Stark che invece discendono dai Primi Uomini. “I Lannister non ci sono ancora, ma sicuramente c’è Castel Granito; è come la Rocca di Gibilterra. In realtà è occupato dai Casterlys, ai quali è ancora intitolato ai tempi di Game of Thrones.”

Nessuna parola sui Targaryen, ma non sembra che faranno parte della serie per il momento.

Proprio come il suo predecessore, la nuova serie prequel avrà un cast corale senza un vero protagonista. “Esito a usare la parola ‘principale’. Come sapete per Game of Thrones, non abbiamo mai nominato nessuno come attrice protagonista o attore principale [durante la stagione dei premi] fino a poco tempo fa; è stato sempre per supportare [categorie] perché lo show ha un impianto corale. Penso che sarà vero anche per questa serie.”

I nomi che fanno parte del cast, per ora, sono Naomi Watts, Naomi Ackie, Denise Gough, Jamie Campbell Bower, Sheila Atim, Ivanno Jeremiah, Georgie Henley, Alex Sharp, Toby Regbo e Josh Whitehouse.

Per quanto riguarda il titolo potenziale, era sembrato che Martin gradisse molto La Lunga Notte, ma dopo che questo titolo è stato dato all’episodio numero 3 dell’ultima stagione di Game of Thrones, sembra difficile che venga riutilizzato. Tuttavia, questa intenzione potrebbe darci qualche possibilità di fare congetture su ciò che racconterà lo show!

 
 
Chiara Guida
Laureata in Storia e Critica del Cinema alla Sapienza di Roma, è una gionalista e si occupa di critica cinematografica. Co-fondatrice di Cinefilos.it, lavora come direttore della testata da quando è stata fondata, nel 2010. Dal 2017, data di pubblicazione del suo primo libro, è autrice di saggi critici sul cinema, attività che coniuga al lavoro al giornale.
- Advertisment -

ALTRE STORIE

- Advertisment -
- Advertisment -