Graceland
Dopo i “colletti bianchi” da migliaia di dollari e milioni di ascolti, indossati dall’affascinante Neal Caffrey (Matthew Boomer), Jeff Eastin prova a fare il bis con… qualcosa di completamente diverso.
La scommessa si chiama Graceland, è prodotta dalla Fox Television Studios e verrà trasmessa a partire dal 6 giugno sulla rete televisiva via cavo Usa Network. Il nuovo prodotto sarà ambientato sulle spiagge della California e incentrato sulle vicende di alcuni agenti sotto copertura provenienti da diversi dipartimenti tra cui FBI e DEA.
Il protagonista, Daniel Sunjata (Il diavolo veste Prada, Rescue Me, Law & Order) sarà affiancato da Aaron Tveit (Les Misérables, Ugly Betty, The Good Wife), Vanessa Ferlito (Death Proof, CSI, 24), Manny Montana, (Breakout Kings) e il canadese Brandon Jay McLaren, (Falling Skies). La serie, basata su eventi realmente accaduti, vedrà per circa 45 minuti a episodio i personaggi condividere una missione speciale, ma anche una casa in riva al mare soprannominata Graceland perché lo spacciatore al quale è stata requisita era un grande fan di Elvis.

graceland-locandinaNonostante i maligni abbiano già paragonato la trama al mix tra una spy story e una docufiction di Mtv, i produttori sembrano crederci davvero molto, poiché per spingere il programma il più possibile, la campagna promozionale è andata avanti sulla rete per ben otto mesi. Una durata colossale, rispetto alle sei/otto settimane dalla data di premiere finora mantenute e rispettate generalmente per tutte le serie. Lo stesso Eastin ha dichiarato che ogni episodio sarà “molto diverso e dal contenuto molto più forte rispetto a quelli che siamo abituati a vedere nelle serie di questo genere. Un normale litigio tra coinquilini per un bicchiere di succo d’arancia si alternerà a una sequenza relativa all’uso dell’eroina. L’atmosfera sarà tagliente e con molti colpi di scena. Credo che Graceland sia il prodotto migliore che abbia mai realizzato. È il lato oscuro delle serie tv”.

Il brillante ideatore aveva originariamente scritto la serie per la Nbc nel 2006, ma nonostante ciò il progetto era stato accantonato. Su richiesta di un dirigente della rete via cavo, nel 2011, il signor Eastin fu chiamato a ripescare dal cassetto lo script. Ora è in comproprietà tra le due emittenti.
A parte il trailer, facilmente reperibile in rete, la puntata pilota è stata già proiettata per un pubblico di 500 persone per la prima volta nel 2011 in America al festival SXSW. Molto sembra ci si debba aspettare dalle storie dei personaggi interpretati da Daniel Sunjata e Aaron Tveit. In particolare Paul Briggs, alias Sunjata, un agente dell’Fbi, è un protagonista particolare, con tanta esperienza e abilità, ma anche un carattere ribelle e una gran brutta abitudine segreta… Per chi non stesse più nella pelle, comunque, i primi cinque minuti di Graceland sono attualmente disponibili sul sito di USA Network: basti pensare che l’anteprima, messa in rete fino al 12 maggio, ha registrato 227mila click.
La mia paura – ha dichiarato Eastin – è che questa storia sia troppo buona per la tv. Il pubblico penserà che sia tutto letteralmente troppo bello per essere vero. Ma lo è”.

Speriamo.