Halt and Catch Fire-logo

Dopo essere stati interrogati senza successo dai legali dell’IBM, per aver decodificato il BIOS del loro personal computer, Joe (Lee Pace) è messo a capo della nuova sezione PC della Cardiff Electric, Cameron (Mackenzie Davis) è costretta a lavorare isolata da tutti in una spoglia stanzetta e Gordon (Scoot McNairy) è trasferito nel suo nuovo ufficio. Tuttavia, l’obiettivo dei due uomini, ovvero creare un Pc due volte più veloce e caro la metà di quello prodotto dall’IBM, non è abbastanza rivoluzionario per Cameron, che decide di rimandare la creazione di un nuovo BIOS per migliorare il progetto. Il nervosismo tra i tre cresce nel momento in cui l’IBM risponde all’affronto di Joe rubando i maggiori clienti della Cardiff, a cui ora restano solo due mesi di attività. Quando tutto sembra perduto, un’idea davvero geniale nasce nella mente di Joe, ma senza la fiducia dei suoi due partner non sarà abbastanza.

Halt and Catch Fire 1x02FUD, il titolo del secondo episodio di Halt and Catch Fire, è l’acronomio di Fear (paura), Uncertainty (incertezza) e Doubt (dubbio) e indica la strategia, usata in settori come la politica e la pubblicità, che cerca di influenzare la percezione diffondendo informazioni negative, equivoche o mendaci. È la tattica che mette in atto l’IBM quando si ritrova con le spalle al muro, dopo essere caduta nel tranello di Joe MacMillan; è ciò che dà inizio al vero gioco, alla guerra, tra Davide/Joe e Golia/l’IBM, che nel pilota era stato soltanto accennato. Infatti, in questa puntata, le sue doti di venditore vengono dichiarate apertamente quando, a un passo dal baratro, sfrutta desideri e debolezze di chi ha davanti proiettandole su stesso e riconquistandone così la fiducia. La chiave di questa scena sta nell’intenso monologo scritto dalla coppia di creatori/sceneggiatori Christopher Cantwell e Christopher C. Rogers e reso superbo dalla performance di Lee Pace. Il resto degli attori principali, da McNairy e Davis a Toby Huss/John Bosworth, Mike Pniewski/Barry Shields e David Wilson Barnes/Dale Butler, continua a confermare l’ottimo lavoro del casting.
Halt and Catch Fire 1x02-3Le dinamiche tra i personaggi principali non vengono sottovalutate a favore della storia, anzi le danno sostanza e vigore, rendendo la scoperta dei caratteri uno dei motivi principali per guardare lo show. Le altre ragioni sono, di nuovo, le scelte registiche di Juan José Campanella (Il segreto dei suoi occhi) e quelle musicali di Thomas Golubić: il primo con le inquadrature scomposte, disallineate e introspettive, illuminate dal capace Nelson Cragg (Homeland, Breaking Bad),e il secondo con le canzoni pop rock e punk degli anni ’70 e ’80 (Lido Shuffle, Blank Generation). HCF, sfortunatamente, perde circa 220.000 spettatori, una cifra considerevole se l’audience totale non riesce a raggiungere nemmeno il milione.

Il prossimo episodio, High Plains Hardware, andrà in onda il 15 Giugno su AMC.