Homeland 5×04 recensione dell’episodio con Claire Danes

776

Dopo aver portato Carrie/Claire Danes in un posto sicuro, Quinn/Rupert Friend si assicura che lei venga creduta morta per guadagnare tempo. Prima di darsi alla macchia, Carrie lo convince a portarla all’ufficio postale per capire se è davvero Saul a volerla morta; lì qualcuno cerca di uccidere Quinn, rimandando la loro fuga ma permettendo a Carrie di scoprire chi è il vero mandante. A Berlino, Numan/Atheer Adel scopre, grazie a Laura/Sarah Sokolovic, che il suo amico ha rubato i documenti classificati della CIA per venderli ai russi. Nel frattempo, Saul/Mandy Patinkin e Allison/Miranda Otto sono in missione a Ginevra per convincere il generale Youssef/Igal Naor a governare la Siria al posto dell’attuale presidente Bashar al-Assad, incapace di tenere testa all’avanzata dello Stato Islamico; in cambio dell’ufficiale sostegno statunitense che, eviterebbe una sua possibile condanna per crimini di guerra, Youssef deve garantire elezioni libere e riforme democratiche.

Homeland 5x04Il titolo del quarto episodio, Why is this night different?, riprende una delle frasi più conosciute dell’Haggadah, la parabola ebraica che narra l’uscita del popolo d’Israele dall’Egitto e che viene recitata al tavolo del Seder, la Pasqua ebraica. Non a caso la puntata inizia in questa circostanza con Saul e Allison ospiti di Etai/Allan Corduner, l’ambasciatore israeliano in Germania, la stessa persona a cui Saul aveva negato l’intenzione degli USA di rovesciare il Regime di Bashar. Lo scambio di opinioni tra i due accende una luce sulle azioni passate degli USA in territorio straniero, sulle difficoltà attuali in Medio Oriente, sul prezzo che paga il popolo islamico che non segue il credo dell’ISIS (o DAESH) e sul punto di vista d’Israele. Homeland ci mostra l’arroganza mascherata da generosità degli Stati Uniti e i limiti dell’amicizia che stringe con gli altri Paesi. Ma la domanda che ci poniamo è “perché questa notte è differente?” Perché tutti appaiono sotto una diversa luce e niente va come previsto; alcuni personaggi si nascondono dietro un’altra faccia, altri si nascondono da loro stessi e altri ancora non vogliono nascondersi più.

Homeland 5x04 2Con Homeland 5×04 si riapre anche l’argomento sospeso tra Carrie e Quinn, che si ritrovano insieme in circostanze davvero particolari e inadatte ai necessari chiarimenti, almeno per ora. Tuttavia, abbiamo visto come Carrie si sia calata facilmente nel suo vecchio ruolo di agente e come Quinn, in sua presenza, abbia ritrovato una spinta verso la vita, allontanandosi dalla sua attuale compagna, la morte. Sarà emozionante veder lavorare di nuovo insieme questi due personaggi, che si rincontrano in un momento della loro vita in cui avevano messo da parte la speranza di trovarsi ancora l’uno accanto all’altra.

Il prossimo episodio, Better Call Saul, andrà in onda il 1 Novembre.