Hostages 1×01 – Recensione

    360

    Hostages

    La prima puntata di Hostages impone sin da subito un ritmo incalzante su una trama piuttosto lineare caratterizzata da una tensione coinvolgente. Nei primi minuti lo spettatore è coinvolto nella vita della dottoressa Ellen Sanders (Toni Collete) affermato chirurgo di Washington D.C. che opererà il Presidente degli Stati Uniti d’America Kincaid (James Naughton). Di conseguenza ci viene mostrato il suo antagonista, Duncan Carlisle (Dylan McDermott) un freddo e metodico agente del FBI specializzato in situazioni ad alto rischio che vedono il coinvolgimento di ostaggi.

    Hostages-1x01-2

    Durante la prima parte della puntata conosciamo la famiglia di Ellen, questa viene osservata sia dall’interno; i personaggi che si relazionano tra di loro, sia dall’esterno, attraverso le telecamere di sorveglianza che la squadra dell’agente Carlisle ha inserito in tutti i luoghi che la famiglia Sanders frequenta. Conosciamo quindi i figli Jake (Mateus Ward) e Morgan (Quinn Shephard) entrambi alle prese con i tipici drammi adolescenziali che tengono nascosti ai propri genitori. E il marito di Ellen, Brian (Tate Donovan) un businessman dai scarsi successi lavorativi, che nel tempo libero tradisce Ellen. Superata la metà della puntata si avverte un clima sospettoso, non viene chiarito il motivo perché l’agente federale Carlisle sia coinvolto in un eventuale colpo di stato, ma sappiamo che riguarda la sua famiglia e la Casa Bianca. Con lui ad organizzare il sequestro ci sono anche Archer (Billy Brown) un ex militare, Kramer (Rhys Coiro) il cognato di Duncan, e Maria (Sandrine Holt).
    La serie è ispirata al telefilm israeliano Bnei Aruba ed è prodotta da Jerry Bruckheimer, si presenta con una trama intrigante e dai potenziali adrenalinici portando quel misto di suspense e tensione che nelle tv generaliste non si vedono spesso. La sceneggiatura scritta e diretta da Jeffrey Nachmanoff (The Last Stand) riesce ad equilibrare ogni elemento tecnico-narrativo, preannunciando così i temi cardini della serie: complotti politici, morale ed etica dei personaggi ed i segreti della famiglia e dei loro sequestratori. Gli attori principali riescono ad entrare nel ruolo dei loro personaggi delineando così gli elementi principali su i quali avranno maggior spazio nelle prossime puntate.

    Hostages-1x01

    Hostages può avere numerosi colpi di scena piacevoli, dovuti alla struttura della storia e dalla tensione con cui è stato impostato il pilot; ma c’è il rischio che l’idea del doppio sequestro possa inseguito rivelarsi banale e perciò far cadere la credibilità con cui si giocherà la partita a scacchi tra Ellen e Duncan. La puntata ha debuttato con soli 7.41 milioni di telespettatori, che per network quali la CBS è veramente poco.

    Articolo precedenteRay Donovan 1×12 – Recensione
    Articolo successivoCastle 6×01 – Recensione
    Sono un appassionata di Cinema e Serie televisive americane, motivo per cui mi sono iscritta all'università e mi sono laureata in Saperi e Tecniche dello Spettacolo Digitale presso l'università La Sapienza in Roma dove ho conseguito anche un Master di Primo Livello in Montaggio Video e Audio. Amo costruire strutture per immagini e scrivo per piacere, pensando che le due cose sono molto simili ma con grammatiche diverse. In fondo per me, scrivere una frase è come mettere insieme una scena.