How I Met Your Mother, Jason Segel: “Gli italiani pensano che io sia stupido”

-

Tutti lo conosciamo come Marshall Eriksen, e in verità è una specie di ‘croce e delizia’ di ogni attore che si trova ad interpretare un personaggio molto amato dal grande pubblico. E così l’attore, sceneggiatore, produttore e tanto altro Jason Segel viene spesso confuso con il suo personaggio di How I Met Your Mother, il gigante buono, marito affettuoso e amico fedele Marshall.

L’attore, che ‘finalmente’ si è liberato del ruolo, sta promuovendo Sex Tape, film che lo vede protagonista con Cameron Diaz, e ospite da Jimmy Fallon ha raccontato di una sua strana esperienza avuta proprio in Italia. Ecco cosa ha raccontato Marsh….hem, Jason!

Jason SegelIn parole povere, Segel si è trovato in Italia per una vacanza, la prima negli utlimi dieci anni (dice lui) e si è accorto che nel Belpaese HIMYM è molto famosa e di conseguenza lui è, per antonomasia, noto come Marshall. Tra tanti fan che gli hanno chiesto una foto, Jason Segel ha raccontato di un cuoco che gli ha detto: “Non sei stupido come sembri!”. La spiegazione a questa reazione? Chi guarda How I Met Your Mother in versione doppiata la capirà al volo: il doppiaggio del personaggio di Jason è reso con una voce da tonto, che, sempre per lo stesso meccanismo di identificazione attore/personaggio, fa pensare che lo stupido in questione sia proprio Jason Segel.

A dimostrazione (come se ce ne fosse bisogno) che non è uno stupido, Jason Segel ha mostrato un libo per bambini che ha scritto lui stesso, seguendo emozioni e impressioni che aveva sin dall’infanzia. Niente male per uno ‘stupido’!

 
 
Chiara Guida
Laureata in Storia e Critica del Cinema alla Sapienza di Roma, è una gionalista e si occupa di critica cinematografica. Co-fondatrice di Cinefilos.it, lavora come direttore della testata da quando è stata fondata, nel 2010. Dal 2017, data di pubblicazione del suo primo libro, è autrice di saggi critici sul cinema, attività che coniuga al lavoro al giornale.
- Advertisment -

ALTRE STORIE

- Advertisment -
- Advertisment -