Il trono di spade

La stagione finale de Il Trono di Spade continua a segnare nuovi record e a mostrare numeri in crescita: il terzo episodio in versione originale, in onda ieri su Sky Atlantic alle 3.00 e alle 22.15 (anche on demand), ha ottenuto un ascolto medio di 947 mila spettatori, un dato nettamente superiore alla scorsa settimana (+22%) e superiore anche al debutto del 15 aprile (925 mila), diventando così l’episodio più visto di sempre della serie HBO.

LEGGI ANCHE: Il trono di spade 8×03, chi è morto e chi è sopravvissuto alla Lunga Notte?

Sempre ieri sera, il secondo episodio doppiato, dalle 21.15 su Sky Atlantic (anche on demand), è stato visto da 455 mila spettatori medi, assolutamente in linea con l’ascolto del primo episodio della scorsa settimana. Inoltre, nei sette giorni, il secondo episodio in v.o. è arrivato nuovamente a quasi 1 milione 300 mila spettatori medi (+68% rispetto al secondo episodio della settima stagione).

LEGGI ANCHE: Il trono di spade 8×03: il “ritorno” di Ned Stark a Grande Inverno

Game of Thrones 8×04: promo dall’episodio

Nel cast della serie tv tornano Peter Dinklage, Lena Headey, Emilia Clarke, Nikolaj Coster-Waldau, Kit Harington, Maisie Williams e Sophie Turner.

Game of Thrones 8 è l’ottava stagione della serie televisiva originale sulla base dei best-seller di George RR Martin, la saga de Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco.

La serie tv racconta le avventure di molti personaggi ed è ambientata in un grande mondo immaginario costituito principalmente dal continente Occidentale (Westeros) e da quello Orientale (Essos). Il centro più grande e civilizzato del continente Occidentale è la città capitale Approdo del Re, dove si trova il Trono di Spade dei Sette Regni.

La lotta per la conquista del trono porta le più potenti e nobili famiglie del continente a scontrarsi o allearsi tra loro in un contorto gioco di potere, che coinvolge anche l’ultima discendente della dinastia regnante deposta. Gli intrighi politici, economici e religiosi dei nobili lasciano la popolazione nella povertà e nel degrado, mentre il mondo viene minacciato dall’arrivo di un inverno diverso dai precedenti, che risveglia creature leggendarie dimenticate e fa emergere forze oscure e magiche.