iZombie 2

 

Dal prossimo 17 Marzo in America debutta iZombie, la nuova produzione seriale sviluppata e concepita da Rob Thomas. L’eclettico sceneggiatore che ha dato i Natali alla celeberrima Veronica Mars, si cimenta in uno show dal grande respiro che però non dimentica i canoni della CW.

iZombie rispecchia fedelmente il nuovo brand del network che, alla continua ricerca di se stesso, concepisce una serie secondo gli usi ed i gusti del pubblico. In America debutta poco prima della primavera ed in Italia sbarcherà quasi in contemporanea dato che lo show è atteso per il 24 marzo sulle frequenze di Mediaset Premium.

Rob Thomas con iZombie torna in tv in grande stile, ispirandosi anche lui ad un noto marchio della Vertigo scritto e disegnato da Chris Roberson e Michael Allred. Lo show però prima di diventare tale si è trovato di fronte a non pochi problemi, sia di natura organizzativa che di natura storiografica.Seppur la figura di Rob Thomas nell’ambiente seriale è comunque sinonimo di qualità, si è  faticato a trovare non solo la giusta attrice protagonista (ci sono voluti ben 100 provini), ma soprattutto la CW voleva una versione più edulcorata e meno incisiva rispetto alla storia del fumetto. Per questo motivo si è deciso di posticipare il suo debutto; appianate le divergenze creative da quello che si intravede nel promo e dalle immagini promozionale, la serie sarà un interessante guilty pleasure che piacerà soprattutto agli estimatori del network.

izombie 3

Rose McIver è Oliva Moore una studentessa di medicina che dopo essere stata morsa da un no-morto, avvenimento già di per sé molto strano, la giovane a tutti i costi maschera la sua vera natura pur di proseguire nei suoi obiettivi. Soprattutto per placare la sua fame, si fa assumere in uno studio di medicina legale; cibandosi delle persone che transitano all’obitorio, Olivia scopre di avere la capacità di assaporare anche i ricordi e le emozioni delle persone. Quest’abilità la userà a fin di bene anche se, un abile detective, indaga su la morte in circostanze sospette in cui è stata coinvolta la ragazza stessa.

iZombie quindi che mantiene la sua natura vagamente convenzionale, vede nel cast alcuni volti noti del panorama seriale moderno; David Anders – visto anche in Once Upon a time – sarà il villain della prima stagione ovvero uno zombie senza scrupoli, senza dimenticare Robert Buckley intravisto in Once Tree Hill e 666 Park Avenue, qui ora nel ruolo dell’ex fidanzato di Liv. Sono previsti 13 episodi ma la serie parte comunque piuttosto svantaggiata nonostante il suo appeal. La CW che ha rinnovato quasi tutti i suoi show (tranne Hart of Dixie), con iZombie si gioca il tutto e per tutto, magari insieme a The Flash, sarà la nuova hit series del canale.

Articolo precedenteThe Advocate: Joy Bryant e Cody Bell nel cast
Articolo successivoHouse of Cards 3×04 recensione dell’episodio con Kevin Spacey
Nato e cresciuto in un piccolo centro vicino Napoli, Carlo fin da ragazzino, è rimasto sedotto dal mondo del cinema e dalle serie tv.  Lettore accanito di saghe fantasy (la sua preferita è Il Ciclo di Shannara), conosce a memoria le battute del film Marnie del grande Alfred Hitchcock; divoratore onnivoro di serie tv, è cresciuto tra la generazione di Beverly Hills e quella di Dawson's Creek anche se la sua serie tv preferita rimane Buffy. Adora tutto ciò che il regista JJ Abrams partorisce dalla sua mente, e vorrebbe essere il confidente di Steven Spielberg. Con una camera piena di gadget e DVD, Carlo si sente americano per adozione e coltiva il sogno di lavorare in una redazione giornalistica, ma soprattutto di  andar via dal piccolo centro dove vive per poter rincorrere il suo ormai più che ventennale sogno nel cassetto.