Legends of Tomorrow 2x09

Di ritorno dalla pausa natalizia, Legends of Tomorrow torna sugli schermi con la puntata – nona in stagione – intitolata Riders of the Lost Art. Un ritorno in gran stile, a conferma della magnifica stagione che lo show ha intrapreso dopo una prima non troppo scoppiettante e poco chiara. Lo puntata, diretta da Dermott Downs, ci catapulta finalmente a un grande ritorno. Il più atteso.

Legends of Tomorrow 2×09 recensione

Rip Hunter (Arthur Darvill) è tornato, come ci avevano predetto sul finale dell’episodio 8. Hollywood, 1967, patria di grande Cinema e soprattutto gente, che ha reso il Cinema la grande industria americana di oggi. È un tema tutto da godere quello di questa puntata, che vede niente meno in George Lucas l’aberrazione da riportare alla normalità. La conferma che gli sceneggiatori di questa serie siano di una bravura fuori dal comune, sempre pronti a inventarsi una trama mai scontata, è ormai assodata.

Le Leggende, capitanate da White Canary (Caity Lotz), sono ormai una squadra in sempre maggiore evoluzione – Sara è ormai diventata il Capitano perfetto, ce lo dimostra in ogni piccolo aspetto del ruolo che ricopre. Gli intrecci di personaggi, inoltre, continuano a evolversi sempre sulla linea della sorpresa: non ci saremmo aspettati che Mick (Dominic Purcell) sarebbe corso a chiedere aiuto al Dottor Stain (Victor Garber), per risolvere il piccolo problemino con Snart. Tocca ad Atom (Brandon Routh) e Steel (Nick Zano) questa volta fare i conti con il tempo, ma la trama non tradisce alcuna aspettativa, anzi: la Legion of Doom di Merlyn, Thawne e Dhark sembra sempre più l’antagonista perfetto. Un trio maledetto che si presta alla perfezione per le idee di chi mette in scena un qualcosa di molto simile a un capolavoro.

Legends of Tomorrow 2×09 si rivela vincente

Nessuno avrebbe scommesso un solo centesimo sulla seconda stagione di questo Legends of Tomorrow. Eppure, anche dopo la pausa invernale, lo show è dinamico e pieno di capovolgimenti di fronte: tutte le ambientazioni che la Waverider affronta tramite i viaggi nel tempo sono sempre perfette. Sembra una presa in giro, eppure non lo è: George Lucas è realmente diventato il perno di questa trama. Il regista di Star Wars e Indiana Jones diventerà la chiave per far si che il futuro e presente delle Leggende non si intacchi, e questo ci fa sperare in altre idee che tengano incollate allo schermo – insieme alle molteplici risate che strappano tutti i personaggi quando sono insieme. Ciò che in altri show è scontato, in Legends of Tomorrow 2×09 non lo è. Ogni puntata è un pezzo che aderisce perfettamente al puzzle, ogni cruciverba un dilemma da aggiungere al disegno finale. Persino la brillante idea di ricondurci agli accadimenti di inizio stagione, tramite flashback, non è in alcun modo fuorviante. La serie è un vero e proprio gioiello del genere e ce lo dimostra di puntata in puntata.