Masters of Sex 3×10: recensione dell’episodio con Micheal Sheen

657

William ammette i suoi problemi con il programma dei surrogati dopo i tentativi falliti di Nora e Lester, quindi chiede aiuto ad una sempre più distante Virginia. Nel frattempo, si avvicina il compleanno di Libby e gli uomini della sua vita cercano di compiacerla ognuno a suo modo, nel mentre Tessa esplora ciò che il sesso significa veramente per lei.

Through a Glass, Darkly è il titolo di Masters of Sex 3×10, una puntata che invece di mostrare una visione “oscura” tende a sottolineare di più la doppia vita dei protagonisti e di come questa sia diventata prioritaria rispetto a quella di facciata. Difatti è una puntata che si concentra sulle dinamiche finora mostrate ma lasciando che il ritmo interno sia guidato dalle semplici ammissioni dei personaggi, che vivono e cominciano a concretizzare i segreti che hanno sempre taciuto.
MastersOfSex3x10-3La prima ammissione è quella di Bill (Michael Sheen), il dottore non riesce più a sopportare questa “guerra fredda” tra lui e Virginia (Lizzy Caplan) ed attraverso il fantasma di suo padre cerca di cambiare passo ed essere accondiscendente con la psicologa. Quello che emerge è un Bill a completo servizio delle decisioni di Virginia, dichiarando esplicitamente a se stesso, oltre che a lei, quando la sua presenza nella sua vita non è affatto scontata e di come questo suo essere lo condizioni fortemente nei suoi riguardi. Dall’altra parte Virginia sa che la sua moralità è più compromessa che mai (come ci rimostrano i richiami a Dio)e i suoi sensi di colpa si acutizzano come raramente si è visto in questa stagione, prima le rivelazioni su Tessa (Isabelle Fuhrman) ed infine le considerazioni su Dean (Josh Charles) mostrano alla psicologa come l’opinione di Bill stia diventando vitale per il lavoro e come non riesce più a non concedersi a lui nonostante le sue attenzioni siano rivolte altrove. Inscenando così la prima vera crisi di coppia che i due ricercatori stanno affrontando (come dimostra anche la chiusura della puntata).

MastersOfSex3x10-2Ma chi ha problema anche con il suo “doppio” è Libby (Caitlin Fitzgerlad) ormai consapevole dell’amore che prova per Paul (Benjamin Koldyke) e come quest’ultimo rappresenti davvero la felicità che un troppo ambizioso dottore non gli potrà mostrare. Seppur Libby non recrimini nulla al vecchio marito, le sequenze di Libby ci regalano diverse ellissi e riflessioni sulle seconde opportunità che riescono ad allacciarsi anche alle attigue parentesi di Burton (Beau Bridges) e Betty (Annaleigh Ashford) che in punti di forza diversi – “del debole e del forte” – riescono a completare il tema della puntata.

MastersOfSex3x10-4Masters of Sex 3×10 è quindi una puntata armoniosa, che lascia la scrittura ai dialoghi e non alle pesanti informazioni che più di una volta in questa stagione hanno rallentato il ritmo e legato gli attori che, come succede in puntate del genere, riescono ad emergere al di sopra di tutto catalizzando il pathos necessario in semplici mosse accelerando il ritmo in vista del finale di stagione.