Once Upon a Time 4×11 recensione dell’episodio con Jennifer Morrison

541

Once Upon Time Logo 4

Con l’episodio di questa settimana, intitolato Shattered Sight, si conclude la parabola della regina di ghiaccio e della sua maledizione. La prima parte di questa quarta stagione ci ha presentato il mondo di Frozen e i suoi protagonisti. Inizialmente si pensava che la minaccia da affrontare fosse Elsa (Georgina Haig), ma con la comparsa di Snow Queen (Elizabeth Mitchell) è stato fugato ogni dubbio. Gli episodi precedenti ci hanno dato indizi riguardanti il suo passato con Emma (Jennifer Morrison) ed Elsa e questa settimana abbiamo finalmente visto i flashback che completano la storia. Era il sogno di una famiglia a guidare la regina di ghiaccio nelle sue azioni, buone o cattive che fossero. Questo episodio ci mostra le conseguenze estreme del suo desiderio attraverso la maledizione e il suo effetto sui personaggi.

once-upon-a-time-4x11L’idea di qualcosa o qualcuno che  tiri fuori il peggio delle persone non è nuova, libri, film, serie tv e perfino i fumetti ce ne hanno parlato. Nel caso di Once Upon a Time, però, la maledizione, dal punto di vista narrativo, ha un effetto tutt’altro che tragico. In questo caso i personaggi, per quanto abbiano diverse sfaccettature e non siano identificabili con appellativi quali “buoni” e “cattivi”, alla fine sono riusciti a fare ammenda e nel complesso si presentano quasi tutti come personaggi positivi. Per questo motivo gli effetti della maledizione danno vita a scene esilaranti e leggere, in modo da contrastare con gli eventi riguardanti coloro che sono immuni dall’incantesimo. In queste scene personaggi come Regina (Lana Parrilla nell’impeccabile in versione Evil Queen), Snow White (Ginnifer Goodwin), Charming (Josh Dallas) e perfino i nuovi arrivati come Kristoff (Scott Michael Foster), tirano fuori vecchi rancori in maniera così forzatamente aggressiva da contrastare totalmente con i loro personaggi provocando ilarità assicurata. Ancora una volta l’autoironia che contraddistingue Once Upon a Time è la chiave del suo successo.
GINNIFER GOODWIN, SCOTT MICHAEL FOSTER, JOSH DALLAS L’effetto non sarebbe stato possibile se non preceduto da un’equilibrata costruzione dei personaggi. L’aspetto emotivamente coinvolgente dell’episodio riguarda invece chi era immune dalla maledizione ovvero Snow Queen, Emma, Elsa e Anna (Elizabeth Lail) da un lato, Rumplestilskin (Robert Carlyle) e Hook (Colin O’Donoghue) dall’altro. Mentre gli ultimi due stanno perseguendo il progetto del signore oscuro di uscire da Storybrook con i poteri intatti, le altre devono affrontare la maledizione e scoprire quanto sono disposte a rischiare per regalare agli altri l’happy ending che avevano promesso.

once-upon-a-time-4x11-3Tralasciando sul discutibile espediente usato per liberarsi dei braccialetti che bloccavano i poteri di Emma ed Elsa, la sequenza finale nel palazzo di Snow Queen è il momento di massima tensione dell’episodio. I tempi e i personaggi sono convincenti e accompagnati da un tema musicale efficace. Anche se il winter finale sarà quello della prossima settimana, questo episodio ha così concluso il capitolo di Fozen.