Dopo aver appurato che “A” non è Alison (Sasha Pieterse), Spencer (Troian Bellisario), Aria (Lucy Hale), Emily (Shay Mitchell) e Hanna (Ashley Benson) decidono di andare a trovarla in carcere per chiederle scusa e farle sapere la teoria sull’omicidio di Mona (Janel Parrish). Nel frattempo Aria è preoccupata per le sorti del fratello Mike (Codu Christian) e Spencer si reca a Londra per un colloquio al college di Oxford. Alison, invece, chiede l’aiuto della Sig.ra Hastings (Lesley Fera) pur di dire la verità e dimostrare la propria innocenza.

 

Pretty Little Liars 5x21(2)Si intitola Bloody Hell il ventunesimo episodio della quinta stagione di Pretty Little Liars, la serie tv statunitense di genere a metà tra teen drama e giallo, ideata da Marlene King e basata sugli omonimi romanzi di Sara Shepard. Dopo la rivelazione del precedente episodio, era lecito aspettarsi un ulteriore passo avanti alla ricerca della fantomatica identità di “A”. Se questo non avviene è perché Marlene King è brava – o esasperata quanto noi – nell’aggiungere nuovi indizi e distogliere ogni volta l’attenzione dal potenziale sospettato. Così, ecco che rispunta il nome di Wren (Julian Morris), dimenticato per parecchio tempo. Strategie o mancanza di idee? Difficile dirlo, anche perché ormai è risaputo che la sceneggiatura di Pretty Little Liars non segua sempre gli stessi binari, cambiando spesso strada improvvisamente. In Bloody Hell, infatti, si torna su Alison e su tutte le sue bugie che, almeno per una volta, le si ritorcono contro. Ma bisogna ammetterlo, era davvero mancata! Ora la sua faccia provata e pentita sembra un viatico per le liars per unire le forze e riordinare le varie informazioni di cui sono venute a conoscenza nel corso degli anni. Peccato che “A” sia presente come non mai. Appurato il fatto che la credibilità sia un’altra cosa – “A”, infatti, riesce ad essere ovunque, sia in carcere che in ospedale, sia in casa delle ragazze che a Londra – è stato davvero un episodio ricco di suspense e adrenalina, dove il ritmo segue l’andamento delle liars e si mette a servizio dei risvolti che hanno scoperto. Pochi, però, a dire la verità, ma quanto bastano per volerne sapere decisamente di più. Chi è questo Verjack? Inizia il conto alla rovescia, meno quattro per il gran – si spera! – finale.

Voto: 4/5 stelle