Premessa: se non volete incorrere in SPOILER che a fatica siete riusciti a evitare, non continuate a leggere quest’articolo. Detto questo, finalmente sappiamo chi è “A”.

Dopo un’attesa infinita e snervante, è arrivato anche per noi il momento di scoprire la fantomatica verità, ovvero l’identità di chi si celava dietro la tuta nera. Cece Drake. Sorpresa? Delusione? Di sicuro grande sollievo. Ma andiamo con ordine. Avevamo lasciato Spencer (Troian Bellissario), Hanna (Ashley Benson), Aria (Lucy Hale) e Emily (Shay Mitchell) al ballo di fine anno, con la certezza che Alison (Sasha Pieterse) avesse seguito Charles nel suo covo. Con l’aiuto anche di Mona (Janel Parrish) e Sara (Dre Davis), le ragazze riescono a scoprire dove si trovano e li raggiungono per la rivelazione finale.

Pretty-litle-liar-6x10-1Si intitola Game Over, ChArles il decimo episodio e Summer Finale della sesta stagione di Pretty Little Liars, la serie tv statunitense di genere a metà tra teen drama e giallo, ideata da Marlene King e basata sugli omonimi romanzi di Sara Shepard, per il network ABC Family. Pretty Little Liars 6×10, inutile negarlo, ha riservato più di qualche sorpresa,  forse non tanto per il nome in sé quanto per le motivazioni che si sono nascoste dietro. Marlene King e tutti i produttori, infatti, sono stati bravi a mescolare le carte ogni volta ne abbiano avuto la possibilità, muovendo i fili a loro piacimento e giocando allo sfinimento con le loro e nostre teorie. Non ultima quella di Charles, nome che ha servito più per destabilizzare che altro, visto che negli ultimi tempi, com’era prevedibile, si pensava che “A” fosse un maschio. Ma così non è stato. Cece è “A”, è la sorella di Alison e Jason (Drew Van Acker), ma è nata Charles. Una spiegazione, quindi, quanto mai attuale, umana, e decisamente inattesa, ma che ha saputo suscitare emozione e commozione. Al centro di tutto, però, vi è il senso di non appartenenza, di inadeguatezza da parte di Charles, mai accettato veramente dalla sua famiglia ma che, a modo suo, amava e di cui si sentiva parte. Un bambino fragile che si è trasformato in una donna spavalda e sicura di sé, tanto da iniziare un gioco pericoloso che col tempo è diventato una droga alla quale era impossibile rinunciarvi.

Pretty-litle-liar-6x10-5Game Over, ChArles, quindi, punta tutto sull’emotività e su una verità forte che, malgrado non giustifichi  i comportamenti e le azioni, rende tutto più toccante e verosimile. Con la rivelazione di “A”, poi, abbiamo scoperto che dietro il Red Coat si nascondeva una sempre sospetta Sara, alla quale è stato riservato un memorabile schiaffo da parte di Emily – finalmente, verrebbe da dire! I quaranta minuti, però, com’era prevedibile, non sono stati sufficienti per fornire tutte le spiegazioni necessarie, ma hanno posto le basi per comprendere appieno le teorie e le persone che tessevano il filo della ragnatela. Anche perché, bisogna ricordarlo, questa era una prima parte di stagione, quindi è auspicabile che a gennaio 2016 – quando riprenderà – il discorso continui dove lo si era interrotto, visto l’epilogo dell’episodio e quel “cinque anni dopo” che rivede Spencer, Aria, Hanna, Emily e Alison alle prese con un nuovo mistero. Che “A” sia tornata? Di sicuro questa sesta stagione di Pretty Little Liars  ha saputo restituire quel mistero e fascino che erano andati persi ultimamente, recuperando quell’entusiasmo fondamentale per seguire in trepidante attesa la scoperta dell’identità di “A”. Anche perché, ora che lo sappiamo, ne vorremmo ancora. In fondo, è sempre stato questo il segreto di Pretty Little Liars.

VOTO: 5/5 stelle