rectify_s2_1

Prenderà il via sugli schermi di Sundance Channel la seconda stagione di Rectify: dopo i buoni risultati dei primi sei episodi, il canale televisivo – di proprietà di AMC – ha deciso di aumentare la posta: la seconda tranche conterà infatti dieci episodi.

rectify_s2_2La serie, ancora inedita in Italia, è incentrata su Daniel Holden che, sedicenne, viene condannato a morte per l’omicidio della sua ragazza; dopo 19 anni trascorsi in carcere vivendo ogni giorno come se fosse l’ultimo, nuove prove raccolte attraverso l’analisi del DNA portano a far cadere le accuse. Daniel torna così nella sua città natale in Georgia, avviando un difficile percorso di reinserimento, in una famiglia in parte completamente nuova: dopo la morte del padre infatti, la madre si è risposata e il protagonista dovrà confrontarsi oltre che col patrigno, anche con un fratellastro. Il ritorno di Daniel produrrà conseguenze anche nella piccola comunità cittadina, all’interno della quale non tarderanno ad emergere segreti nascosti e verità inconfessate.

Ideatore e autore della serie è Ray McKinnon: per lui una carriera di attore in ruoli di secondo piano, ma soprattutto il colpo grosso fatto nel 2001, quando – assieme a Lisa Bloung e Walton Goggins, si portò a casa l’Oscar per il miglior cortometraggio per The Accountant; quel premio non segnò tuttavia una svolta nella carriera di McKinnon, per il quale Rectify, ha rappresentato la prima prova importante dopo quella vittoria.

rectify_s2Primo impegno di un certo rilievo anche per l’attore che interpreta il protagonista, l’australiano Aden Young;  più conosciuto il volto di Abigail Spencer  (vista in Mad Men e Suits), che per il ruolo della sorella di Daniel ha ottenuto la nomination al Satellite Award e al Critics Choice Television AwardClayne Crawford (Jericho, Roswell) interpreta il fratellastro di Daniel e Adelaide Clemens (Il Grande Gatsby) la sua fervente religiosa moglie; J. Smith-Cameron (Law and Order) è la madre di Daniel. Il cast principale è completato da Luke Kirby nel ruolo del nuovo avvocato di Daniel, che ha una relazione con la sorella del protagonista.
Nel cast di contorno si fanno notare le presenze di Michael O’Neill e Sean Bridges, entrambi con innumerevoli apparizioni televisive all’attivo, ma spicca su tutti quella del quasi novantenne Hal Holbrook, eccezionale caratterista hollywoodiano del quale si ricordano i ruoli in Tutti gli uomini del Presidente, The Fog, Capricorn One e, più recentemente, Into the wild: per lui il la parte dell’avvocato che difese Daniel dalle accuse all’epoca del primo processo.

La prima stagione ha ottenuto buoni risultati d’ascolto e critiche quasi del tutto positive: vedremo se il livello verrà mantenuto anche nella seconda, portando magari ad un’edizione per gli schermi italiani.