Salem: Le streghe ritornano in tv il 20 Aprile

    1333

    Salem

    La caccia alle streghe che sconvolse la comunità di Salem nel 1692 è un triste e celebre capitolo della storia americana che ha da sempre affascinato scrittori e sceneggiatori. Il 20 Aprile sarà la WGN America a darne una nuova chiave di lettura con la sua prima serie televisiva autoprodotta, Salem. Oggi i libri di storia raccontano i processi come il risultato di numerosi problemi sociali ed economici, sfociati in un’incontrollabile isteria di massa. La nuova serie prende però forma da una semplice domanda: e se le streghe fossero realmente esisitite?

    salem_c I creatori Adam Simon e Brannon Braga spingono l’interrogativo sino alle sue più estreme conseguenze, in una storia di mistero, orrore e amore costellata da forti e profonde figure femminili. Mary Sibley, la stega più potente della città, riesce a condurre una doppia esistenza grazie al suo matrimonio con uno degli uomini più stimati di Salem, aiutata nelle sue macchinazioni dalla fedele e misteriosa Tituba. Un equilibrio che verrà però sconvolto dal ritorno del veterano di guerra John Alden, un tempo suo amante. Il sentimento tra di loro crescerà insieme all’isteria della caccia alle streghe: un processo che getterà la comunità nel panico e in preda a forze sovrannaturali.
    L’esperienza accumulata dai due scrittori promette di non deludere il pubblico. Simon ha sceneggiato molti film horror, mentre Braga ha imparato a padroneggiare suspence e colpi di scena scrivendo serie come 24 e Star Trek: The Next Generation. Entrambi assicurano poi che l’originalità della serie risiede nella caratterizzazione dei personaggi e nella descrizione dei complessi giochi di potere che dilaniano la piccola comunità: un teatro di maschere in cui nessuno è quello che sembra.

    salem_aIl ruolo principale è stato affidato alla bellissima Janet Montgomery, che si era fatta notare al cinema per un piccolo ruolo in Black Swan e che molti appassionati di serie televisive già conoscono da Entourage e Human Target. Al suo fianco troveremo nei panni di Tituba Ashley Madekwe, che ha esordito sul grande schermo al fianco di Colin Farrel e Ewan McGregor in Sogni e Delitti e che si è fatta notare in tv nelle serie Secret Diary of a Call Girl e Revenge.
    Per la gioia del pubblico femminile la parte di John Alden sarà interpretata da Shane West. Capitato nel mondo della recitazione quasi per sbaglio, con una vocazione da musicista punk rock, West ha collezionato premi come stella nascente per le sue partecipazioni a  Ancora una volta e Nikita. Tutte le spettatrici romantiche del mondo lo ricorderanno inoltre come il protagonista de I passi dell’amore. Intorno a loro si muoveranno le figure di Cotton Mather, l’ipocrita leader dell’inquisizione interpretato da Seth Gabel, e di Anne Hale, un’artista con il volto di Tamzin Merchant che troverà il coraggio di ribellarsi alle restrizioni puritane.