Suits 5×13 recensione dell’episodio con Patrick J. Adams

732

Il tempo si stringe e il processo di Mike (Patrick J. Adams) sembra sempre più vicino. La cosa, però, porta Mike ed Harvey (Gabriel Macht) ad avere due strategie diverse per affrontare il tutto, ma il loro obiettivo comune è ovviamente quello di vincere. Nel frattempo il procuratore Gibbs (Leslie Hope) cerca di corrompere anche Rachel (Meghan Markle), mentre Jessica (Gina Torres) e Louis (Rick Hoffman) cercano un modo, insieme a Jack Soloff (John Pyper-Ferguson), di salvaguardarsi dalle accuse per cercare di mantenere comunque una buona reputazione dello studio.

suits-5x13-3Si intitola God’s Green Earth il tredicesimo episodio della quinta stagione di Suits, la serie tv statunitense di genere legal drama creata da Aaron Korsh per la rete via cavo USA Network e in onda dal giugno 2011. Pensare che manchino solamente tre episodi alla fine della quinta stagione di Suits è alquanto destabilizzante, soprattutto perché appena ricominciata. Questo accentua, però, l’interesse verso la storia, che è pienamente entrata nel vivo. Interessante, infatti, è vedere come la procuratrice Gibbs sia disposta a tutto pur di incastrare Harvey e di come quest’ultimo sia costantemente alla ricerca della chiave di lettura giusta per riuscire ad anticipare le sue mosse. Mike e il suo segreto, infatti, hanno destabilizzato gli equilibri di chiunque all’interno della Paerson Spector Litt, ma soprattutto messo a rischio il futuro dello studio. Perché Mike merita tutto questa “importanza”, vero? Nessuno sembra metterlo in dubbio, anche una Rachel che avrebbe tutto da perdere a livello professionale, ma il cui amore per lui è decisamente più forte.

Suits 5×13 non risparmia colpi di scena, sempre resi al meglio grazie un ritmo incessante e a una trama che riesce ugualmente a sorprendere, soprattutto ora che il processo si avvicina. Resta, però, ancora poco chiara la strada che intende intraprendere il proseguo della serie, cosa che accresce indubbiamente la curiosità di sapere come possa andare a finire.