Home SerieTv Recensioni Supernatural 9x01 - Recensione

Supernatural 9×01 – Recensione

-

- Pubblicità -

supernatural-9

Il finale dell’ottava stagione di Supernatural si concludeva con Sam (Jared Padalecki), gravemente ferito, e Dean (Jensen Ackles) che guardavano esterrefatti centinai di angeli cadere dal cielo; Castiel (Misha Collins), privato della sua Grazia, era diventato umano. Ora Sam si trova in coma all’ospedale e Dean è al suo fianco, non avendo idea di come potergli salvare la vita: i dottori non possono fare più nulla e Cass non risponde alle sue preghiere. Mentre Sam nella sua testa usa il ricordo del fratello e di Bobby (Jim Beaver) per scegliere se continuare a lottare o arrendersi e seguire la Morte (Julian Richings), Dean decide di espandere la sua preghiera a tutti gli angeli in ascolto, offrendo in cambio il suo aiuto. Quando gli angeli cominciano ad arrivare, capisce che sono lì in cerca di vendetta, in cerca di Castiel e non per salvare Sam; tuttavia uno di loro, Ezechiele (Tahmoh Penikett), sembra diverso dagli altri. Nel frattempo, Cass da solo tra i boschi del Colorado comincia a rendersi conto di non essere più un angelo. Giunto a una stazione di servizio incontra un fratello caduto, Hael (Grace Phipps), e decide di aiutarlo.

- Pubblicità -

supernatural-9x01

Come consuetudine ad aprire la nuova stagione di Supernatural è l’intro riassuntivo, che ci ricorda i momenti salienti della stagione precedente. La celebre cover del ’78 di Who Do You Love?, di George Thorogood & The Destroyers, accompagna tutta la durata dell’intro (1’40’’), spazzando via i quasi cinque mesi di attesa.
I Think I’m Gonna Like It Here, scritto dallo showrunner Jeremy Carver, è strutturato in tre parti interconnesse, ciascuna dedicata a uno dei personaggi principali (Dean, Sam e Castiel) con lo scopo di esplorare individualmente le conseguenze del gesto estremo di Metatron. Accanto ai temi conosciuti su cui lo show si è sempre basato (i sacrifici per salvare il proprio fratello, le cose fuori dal comune che accadono dentro Sam e i segreti tra i due fratelli) si comincia a sviluppare uno dei punti nodali di questa stagione: la trasformazione di Castiel da angelo a essere umano. Parallelamente si presenta un altro problema, quello degli angeli che biasimano Castiel per la loro caduta dal Paradiso e cercano vendetta.

- Pubblicità -

supernatural-9x01-2

Il regista John F. Showalter mette l’episodio quasi interamente nelle mani degli attori. Le inquadrature sono strette, spesso claustrofobiche, e raramente le scene mostrano l’attore nella sua figura intera, incluse quelle d’azione. Per fortuna gli attori sopportano bene tale peso, inclusi quelli di passaggio come Penikett e Phipps.
Il primo episodio di Supernatural dà il via alla nona stagione in maniera calma e razionale, senza accavallare tutti i punti rimasti in sospeso nel finale. Infatti, Carver e il co-showrunner Robert Singer si tengono nella manica ancora due assi: Crowley (Mark Sheppard) e Metatron (Curtis Armstrong).

- Pubblicità -

Il secondo episodio, Devil May Care, andrà in onda il 15 ottobre su The CW.

 
Silvia Brancato
Laureata al DASS dell'Università degli Studi di Roma La Sapienza in "Stereoscopia: Cinema, Televisione e Teatro", consegue successivamente il Master Digital Audio/Video Editing presso La Sapienza con la speranza di diventare una montatrice cinematografica. Gran divoratrice di libri, appassionata di serie tv e frequentatrice assidua della sala cinematografica.
- Advertisment -

ALTRE STORIE

- Advertisment -
- Advertisment -