Supernatural 9×02 – Recensione

    1123

    supernatural-9

    Sam (Jared Padalecki) e Dean (Jensen Ackles) portano Crowley (Mark Sheppard) nel rifugio sperando di ottenere i nomi di tutte le persone possedute da suoi demoni. Come sistema di persuasione preferiscono l’isolamento in cella alla classica tortura, anche se Kevin (Osric Chau) sia contrario a lasciare in vita il demone che ha ucciso sua madre. Convinto a restare nel bunker, il giovane profeta comincia a studiare la tavoletta degli Angeli per invertire l’incantesimo usato da Metatron, mentre i Winchester partono per indagare su un caso di multiple possessione demoniache. Nel frattempo, Abaddon (Alaina Huffman) è stato riportato in vita e cerca di formare un esercito di demoni per diventare il nuovo Re degli Inferi. Per farlo ha bisogno di uccidere Crowley, perciò rapisce due cacciatori, Irv (Paul Rae) e Tracy (Olivia Ryan Stern), e organizza una trappola per i fratelli Winchester. Kevin ora ha il compito di scoprire come uccidere un cavaliere dell’Inferno così cede alla tentazione ed entra nella cella di Crowley per chiederglielo.

    Supernatural-9x02-2

    Con il secondo episodio, gli showrunner Jeremy Carver e Robert Singer optano subito per un cambio di rotta, spostando l’attenzione dagli Angeli caduti e dalla recente umanità di Castiel alla resurrezione del Cavaliere dell’Inferno Abaddon. Infatti, dell’ex-angelo non c’è traccia e a fare da contrappunto ai due fratelli ci pensano Kevin, Crowley e Abaddon. Se nel primo episodio sembrava che la serie avesse preso il via in maniera cauta e misurata, con Devil May Care decide per uno spavaldo all in: l’umano e fragile Cass, le minacce di Metatron dall’alto, di Abaddon dal basso e degli angeli sulla Terra, la tensione pericolosa tra Kevin e Crowley, che ricorda i suoi momenti umani, la presenza di Ezechiele dentro Sam e il segreto che Dean nasconde al fratello. La carne al fuoco è tanta, speriamo non troppa.

    Il produttore e sceneggiatore dello show Andrew Dabb incornicia l’episodio usando i dubbi di Dean sulla possessione angelica di Sam, anche se finora il fratello ne ha tratto solo dei benefici, e presenta in maniera chiara tutti i nuovi elementi introdotti nella storyline principale. Sebbene non sia facile abituarsi a vedere Sam in versione angelica, Padalecki e Ackles fanno del loro meglio per rendere verosimile il risultato. Di sicuro, però, il senza-anima Sam era più divertente. Con la sua voce roca e sempre in parte torna nello show Sheppard.

    Supernatural-9x02

    L’episodio diretto da Guy Norman Bee (Arrow), girato per primo in ordine cronologico, si configura come un secondo differente inizio e lascia un po’ interdetti, ma la varietà di temi affrontati dovrebbe per lo meno assicurarci una ricca nona stagione.

    Il prossimo episodio, I’m No Angel, andrà in onda su The CW il 22 ottobre.