Supernatural 9×14 recensione dell’episodio con Jared Padalecki e Jensen Ackles

    561

    supernatural-9

    Nell’ultima puntata di Supernatural, un fantasma turba la quieta del bunker, Sam (Jared Padalecki) e Dean (Jensen Ackles) scoprono subito che si tratta dello spirito di Kevin (Osric Chau), legato in qualche modo a quel posto e bloccato oltre il velo. Il ragazzo, inoltre, è angosciato per sua madre, che sembra essere ancora viva e prigioniera di Crowley. Seguendo le tracce dello spirito appartenuto alla compagna di cella della signora Tran (Lauren Tom), i Winchester risalgono al magazzino dove è tenuta prigioniera e cercano di liberarla. Nel frattempo, Castiel (Misha Collins) è portato contro la sua volontà nel quartier generale di Bartolomeo (Adam Harrington), che vuole persuaderlo ad allearsi con lui per sconfiggere Metatron e riportare gli angeli in Paradiso.

    Supernatural 9x14Con il ritorno di Bartolomeo, dopo undici assenze dalla sua prima e unica apparizione nel terzo episodio, Supernatural sembra riavvicinarsi al filone degli Angeli Caduti e alle violente lotte intestine tra le numerose fazioni. In questo clima di superbia e terrore gli showrunner cercano di turbare gli animi dei fan insinuando il dubbio di un altro tradimento o, meglio, di un’altra ingenua decisione da parte di Castiel, che si trova ancora una volta a dover scegliere se dare più importanza al fine o ai mezzi. La decisione finale di Castiel, sempre più Angelo Penitente, prospetta un interessante sviluppo. Al contrario, niente di nuovo sul fronte Winchester. I due fratelli continuano a tormentarsi, e tormentarci, con la loro crisi familiare che sembra renderli sempre meno lucidi e scaltri. A dimostrarlo c’è l’ennesima svista da parte di Sam e Dean che non riescono a individuare di nuovo il ‘cattivo’ di turno. La sceneggiatura di Robert Berens (Ringer) si scava la fossa da sola, preparando scene dal finale prevedile senza produrre poi alcun effetto a sorpresa oppure caricando con eccessivo pathos la scena finale. Dopo Captives si rafforza l’idea che Carver e Singer abbiano sprecato delle situazioni potenzialmente efficaci, mostrando gravi pecche nella gestione dell’economia del racconto stagionale.

    Supernatural 9x14-2

    La carriera da production designer aiuta molto il neo regista Jerry Wanek (alla sua seconda esperienza dietro la macchina da presa) a muoversi in modo funzionale ed empatico negli ambienti illuminati da Bradley S. Creasser, dai luminosi uffici di Bartolomeo ai tetri locali di deposito, dal cimitero al bunker degli Uomini di Lettere. L’audience di Captives si classifica al penultimo posto di questa stagione, nonostante il ritorno di Collins e le lista di guest star che ha ospitato: Osric Chau, Lauren Tom, Adam Harrington e James Immekus/Del, quest’ultimo visto recentemente in Once Upon A Time nei panni di Michael Darling, fratello minore di Wendy.

    Il prossimo episodio andrà in onda il 4 Marzo su The CW con il titolo #thinman.