The Good Wife 5×22Si è conclusa The Good Wife 5, il quinto ciclo di episodio della serie di successo trasmessa dalla CBS con Julianna Margulie. Ebbene quest’ultima stagione ha visto numerosi cambiamento. Ecco le parole di Robert e Michelle King che hanno rilasciato brevi dichiarazioni a TvLine:

Sul finale con molti spunti:

Robert King:
Una delle cose che ci diverte di più dello show è che sembra che tu stia guardando un giocoliere a cui vengono sempre aggiunte nuove palle e stai aspettando che qualcuna le cada per terra. Questo abbiamo pensato che fosse divertente dell’ultimo episodio, quella sensazione di panico che hai quando credi che stanno succedendo troppe cose.

Michelle King:
Ci piace l’idea di aver suggerito molti spunti nuovi per la prossima stagione.

Su Alice, diventerà procuratore? 

Robert King:
Non subito, crede sia un’idea stupidissima, ma Alicia ha già avuto questo comportamento nel passato, dunque, nel corso della sesta stagione prenderà questo ruolo più seriamente.

Sul giudizio del pubblico della quinta stagione:

Siamo degli sceneggiatori paranoici, dunque, ci fidiamo ciecamente di loro. Questa stagione era stata programmata fin dall’inizio con l’uscita di scena di Will all’episodio numero 15, avevamo paura di perdere spettatori. Il nostro obiettivo non è far soffrire il pubblico, siamo sempre molto attenti, ma la morte di Will quest’anno ci ha fatto pensare seriamente alle ripercussioni.

La scena di sesso fra Cary e Kalinda?

Robert King:
È stata molto difficile da girare, penso che non sia qualcosa alla Games of Thrones, ma era un po’ disgustosa. Cary è stato ferito, crede che Kalinda non lo rispetti e voleva essere “l’aggressore” nella relazione sessuale, ma ovviamente si è sbagliato. Credo che è stata ideata per dar fastidio e con Michelle abbiamo discusso molto su questa scena.