The Leftovers 1x02

Al secondo episodio si immagina che una serie tv sia più comprensibile rispetto alla visione di un solo episodio, che le scelte di narrazione siano state chiarite e che i percorsi dei personaggi principali siano stati almeno delineati. Non è così per The Leftovers 1×02, che con il secondo episodio ci fa ricredere rispetto a ciò che avevamo creduto potesse raccontare la nuova serie tv HBO di Damon Lindelof.

Diretto da Peter Berg, questo secondo episodio ci fa scoprire qualcosa in più sul personaggio del Capo, Justin Theroux, uomo alle prese con una profonda crisi personale che sembrerebbe sfociare in una crisi psicotica addirittura, se non fosse che dopo Lost, siamo abituati a non trarre conclusioni affrettate. Altra protagonista della puntata è Liv Tyler il cui personaggio, Meg, vive un profondo conflitto tra ciò che desidera e ciò che è giusto. L’attrice riempie l’inquadratura con la sua presenza delicata e forte allo stesso tempo, regalandoci sguardi di rara intensità.

The Leftovers 1x02

Il racconto prosegue in maniera molto lenta, portando avanti tante storie parallelamente e senza grandi stravolgimenti, curandosi di dirci molto poco su ogni personaggio e preoccupandosi di smentire ogni teoria che potrebbe formarsi nella testa dello spettatore.Di grande suggestione sono i momenti in cui a parlare sono la musica e le immagini, è in queste sequenze che si percepisce il sapore cinematografico della serie tv e che ad ora ne costituisce l’elemento più bello e importante.

Nota di merito anche alla sigla, che non avevamo visto nel pilota, e che qui ci mostra una serie di anime che ascendono al cielo lacerate tra la tensione verso l’alto e il desiderio di rimanere in basso con quelli che poi diventeranno i leftovers. Mantenendo alto il livello qualitativo ed emotivo (veicolato principalmente dalla musica) The Leftovers 1×02 è leggermente inferiore al pilota, pur aprendoci la strada per interessanti sviluppi relativi all’immediato futuro dei personaggi.