TNT: rinnovo di successi e interessanti novità

    608

    tnt-logo

    Nessuna (o quasi) cancellazione per TNT, che esce da questa stagione decisamente vincente, con qualche novità dalle premesse potenzialmente interessanti.
    Il network americano presenta una programmazione piuttosto varia, che va dal detection drama , passando per legal comedy, allo sci-fi (con Falling Skies), ma mancando – non per sua colpa – la soap opera.
    Incerto è infatti il destino di Dallas, che presentava una solida fetta di pubblico per TNT, che si è coraggiosamente imbarcato nell’impresa di riesumare la soap dopo anni di assenza dagli schermi.
    Tra le novità più interessanti salta all’occhio Legends, sostenuta da un grande attore come Sean Bean, nel ruolo del protagonista e con un concept che sembra aprire molte possibilità di sviluppo narrativo.
    Di seguito la proposta di TNT per quest’anno:

    Dallas (in corso la seconda parte della terza stagione):
    Anche per una serie longeva come Dallas, arriva un momento di incertezza.
    Dallas-2Andata in onda per la prima volta nel 1978, Dallas segue le vicende della ricca famiglia degli Ewing in Texas, che fa affari nel settore del petrolio e dell’allevamento industriale di bestiame, raccontandone gli intrecci, le aspre rivalità, gli intrighi e le lotte di potere.
    Sul network americano CBS, la serie andò avanti per 14 stagioni con l’aggiunta di film Tv.
    Vent’anni dopo, TNT decide di riprendere in mano lo show, che, cosa alquanto singolare per una soap opera, si arricchisce di qualcosa di reale: lo show ha infatti come protagonisti le star dell’originale naturalmente cresciute (o, per qualcuno, invecchiate), Patrick Duffy, Larry Hagman e Linda Gray e i loro figli ormai adulti, tra cui Christopher, il figlio adottivo di Bobby, e John Ross, il figlio di JR e Sue Ellen.La serie è al momento in onda, dopo la pausa estiva, con la seconda parte della terza stagione.Sebbene il passato di Dallas sia perfettamente noto ai più, il suo futuro risulta invece essere molto incerto a causa della  tragica scomparsa di Larry Hagman, che ha posto un grande punto interrogativo sulla produzione della quarta stagione.

    Falling Skies (in corso la quarta stagione): un prodotto di Steven Spielberg, la serie si sviluppa in uno scenario in cui la Terra è invasa da una potente razza aliena che ha neutralizzato tutte le apparecchiature elettroniche e sterminato il 90% della popolazione umana.
    Creata da Robert Rodat (Salvate il soldato Ryan, Il Patriota), la serie segue da vicino gli sforzi di Tom Mason, ex professore di storia all’Università di Boston, che fa parte del reggimento della Seconda Massachusetts, riunito a difendere i civili rimasti in una scuola abbandonata dove – cosa facilmente intuibile – gli umani vivono costantemente nel terrore.
    Falling Skies, che ha avuto una discreta accoglienza di critiche, è arrivata ormai alla quarta stagione, in onda a partire dallo scorso 22 giugno, con 12 episodi, ben due in più delle stagioni precedenti, che testimoniano il successo che lo sci-fi sta riscuotendo.

    Franklin and Bash (rinnovata per la quarta stagione, in uscita il 9 ottobre): un rinnovo strappato con i denti, quello concesso alla legal comedy ideata da Kevin Falls e Bill Chais che segue le vicende di due avvocati e amici di lunga data dai metodi non necessariamente convenzionali.
    Strappato perché, a voler arrendersi agli ascolti registrati nel corso della terza stagione, la TNT avrebbe dovuto cancellare lo show. Tuttavia ciò non accade e, due mesi dopo il final season della terza, arriva la notizia della conferma a procedere con la quarta stagione nella quale sembra che vedremo nuovi personaggi e un generale nuovo stile della serie.

    Legends- Sean-BeanLegends (in onda dal 13 agosto 2014): una delle novità più interessanti di TNT è il thriller di spionaggio con protagonista Sean Bean (Game of Thrones,Il Signore degli Anelli ), basato sul romanzo di Robert Littell.
    Martin Odub (Sean Bean) è un agente della CIA che lavora per la Deep Cover Operations (DCO) con un incredibile abilità di trasformarsi in qualsiasi persona il suo lavoro gli richieda, un lavoro che porta con sè pericolosi effetti collaterali: Martin, infatti, come recita il trailer della serie knows everything but the truth, ovvero è al corrente di pericolosi segreti, ma gli sfugge la verità su se stesso. Dopo anni di trasformazioni, infatti, l’agente della CIA non sa più chi è.
    Prodotta da Howard Gordono, Alexander Cary (Homeland) e Brad Turner (24) oltre a Sean Bean, la serie vede nel suo cast Tina Majorino (Veronica Mars, Grey’s Anatomy), Steve Harris, Ali Larter (Dawson’s Creek, Heroes) e Amber Valletta (Hitch).

    Major Crimes (rinnovata per la quarta stagione) e The Last Ship (debutta in italia il 5 settembre):
    Entrambe collocatesi tra i primi cinque show più visti nella fascia di pubblico che va dai 25 ai 54 anni, le due serie sono state rinnovate rispettivamente per la quarta e la seconda stagione.
    Major Crimes, la cui terza stagione è stata messa in onda a partire dallo scorso 9 giugno, avrà ben 15 episodi nella prossima stagione. La serie è uno spinf-off di The Closer e racconta della vita di Sharon Raydor (Mary McDonnell), capitano di una divisione del Dipartimento di Polizia di Los Angelse, appunto la Major Crimes,e delle sue difficoltà a farsi accettare dagli uomini di cui è a capo.
    The Last Ship 1×01The Last Ship è il nuovo successo della TNT: dopo la prima stagione di 10 episodi, il network ha dato infatti il via per una seconda stagione composta da 13 episodi.
    In italia, la serie che vede protagonista Eric Dane (l’ex dottor “Bollore” di Grey’s Anatomy)nei panni di un capitano di un cacciatorpediniere americano in cui, in un futuro post apocalittico nato dalla penna di William Brinkley,  debutterà in prima serata a partire dal 5 settembre su Italia 1.

    Murder in the First (in onda la prima stagione)
    Il nuovo detective drama di TNT con Taye Diggs, Kathleen Robertson e Tom Felton, rappresenta un esperimento non proprio consueto nei detective dramas americani. Il caso di omicidio che la coppia di ispettori, Terry English e Hildy Mulligan, seguono, si dipana infatti per tutto il corso della stagione, scardinando così quella consuetudine che porta questo particolare filone seriale ad operare uno stacco nella trama per privilegiare uno schema di episodi in se autoconclusivi, che gli permette sì di avere un pubblico più eterogeneo, ma meno fedele.
    La serie di Steven Bochco si propone invece di portare avanti una storia dalla trama solida, che si dipana settimana per settimana, seguendo anche da vicino gli sviluppi nella vita privata dei protagonisti.
    L’idea sarebbe di seguire un caso a stagione, mantenendo il filo conduttore delle vicende dei protagonisti, tuttavia non si hanno ancora certezze sul seguito del progetto.

    Perception (in pausa, seconda parte della terza stagione probabilmente inverno 2015)
    Partita il 17 giugno, la terza stagione di Perception si è attualmente fermata per una pausa al decimo di 15 episodi.
    La serie segue le vicende di un luminare della neuropsichiatria, Daniel Pierce, interpretato da Eric McCormack (Will & Grace). Il protagonista, che viene contattato da una sua ex studentessa – entrata in seguito nell’FBI – per una collaborazione su casi particolarmente complicati, soffre di schizofrenia, il che riprende il luogo comune del genio folle che in questo particolare caso, però, riuscirà a dare una utile direzione alla sua follia.
    A giudicare da come successe per la seconda stagione, dovremo probabilmente aspettare l’inizio del 2015 per i restanti 5 episodi della terza stagione.
    Per la quarta, invece, non ci sono ancora notizie, anche se gli ascolti fanno sperare bene.

    Proof, The Librarians, Public Morals :
    Queste le novità di TNT per la stagione invernale.
    Proof, medical drama con Jennifer Beals, cerca di svelare il mistero della vita dopo la morte.
    Scritto da Rob Bragin racconta la storia della Dr. Carolyn Tyler, chirurga scettica e totalmente dedita alla scienza che, dopo la morte della figlia, accetta l’incarico proveniente da un miliardario malato di cancro (Matthew Modine) di indagare sui casi di post morte e fenomeni paranormali, con lo scopo di capire se c’è possibilità di vita dopo la morte.
    Public Morals, ambientata nella New York del 1967, segue le vicende di Terry Muldoon (Edward Burns), detective dell’unità di polizia ‘Public Morals’, che si destreggia tra giri di prostituzione e gioco d’azzardo, cercando di tenerle a bada, senza cedervi.
    The Librarians si ispira invece al popolare franchise telvisivo Librarian, trasmesso su TNT, che racconta di quattro persone con doti straordinarie selezionate da Flynn Carsen (Noah Wyle) per lavorare per The Library, un’organizzazione segreta nascosta sotto la Metropolitan Public Library, che si basa sulla conoscenza e l’eroismo. TNT ha ordinato dieci episodi per la prima stagione, la cui season premiere dovrebbe andare in onda entro fine anno.
    Nel cast Rebecca Romijn, Christian Kane, Lindy Booth, John Kim, John Larroquette, Matt Frewer e Noah Wyle nuovamente nel ruolo di Flynn come guest star ricorrente.

    Rizzoli-and-Isles-5x06(in corso la quinta stagione): continua il successo della serie con Angie Harmon e Sasha Alexander, basata sulla serie di romanzi di Tess Gerritsen.
    Basata sulle vicende che coinvolgono la coppia vincente composta da una detective della omicidi e unmedico legale, la serie targata TNT sta avendo un grande riscontro di pubblico che, nel corso di questa quinta stagione ha dovuto dire tragicamente addio ad uno dei suoi personaggi, Barry, interpretato da Lee Thompson Young scomparso prematuramente l’estate scorsa.