Togetherness 1×01 recensione dell’episodio con Amanda Peet

Togetherness 1x01La scorsa domenica ha debuttato su HBO la nuova comedy dei fratelli Duplass e di Steve Zissis, Togetherness. Lo show racconta le vicende di quattro quarentenni in crisi che si ritrovano a vivere sotto lo stesso tetto: una coppia sposata con due figli piccoli, un attore sovrappeso senza lavoro e senza casa e una sorella maggiore che non riesce a trovare l’amore e mettere su famiglia. Sono passati pochi mesi dalla nascita del loro secondo figlio Frank e i coniugi Brett (Mark Duplass) e Michelle Pierson (Melanie Lynskey) non hanno ancora ricominciato a fare l’amore; al contrario, Tina (Amanda Peet), la sorella di Michelle, in visita a Los Angeles da Houston, ha appena passato la notte a casa del suo nuovo amico Craig (Ken Marino) e sembra convinta che la cosa posso rivelarsi seria e duratura. Alex (Steve Zissis), invece, è stato appena sfrattato dal suo appartamento e ha deciso di rinunciare alla sua carriera d’attore, ferma a qualche spot pubblicitario, e tornare a vivere con la madre a Detroit; Brett, però, riesce a convincerlo a restare almeno per un giorno. I quattro adulti, con i bambini al seguito, passano una piacevole giornata al mare, ma questo non basta a risolvere le difficoltà personali.

Togetherness 1x01-2Nell’episodio pilota, intitolato Family Day, vengono annunciati fin da subito e in maniera chiara i problemi individuali e di coppia dei quattro protagonisti. I dialoghi e le scene, specialmente nel caso di Brett e Michelle, rivelano lo spirito acuto e comico che contraddistingue Mark e Jay Duplass, non solo creatori, registi e produttori, ma anche sceneggiatori di Togetherness. I momenti d’intimità o mancata intimità tra i Pierson sono affrontati e raccontati in maniera diversa, nuova, quindi non solo ironica ma più verosimile. A introdurre il pathos nella narrazione ci pensa il personaggio di Tina, una donna indipendente e bellissima che, però, a differenza della sorella minore più paffutella non riesce a trovare la sua metà e non ha una famiglia felice da cui tornare la sera. Il personaggio di Alex, attore fallito e sovrappeso che ha deciso di rinunciare al suo sogno, si rivela essere la figura comica del gruppo, ma anche la più sensibile. Per quanto il tema possa essere serio o pesante, gli autori sono riusciti a inserirlo perfettamente in una narrazione leggera e divertente, senza sminuire la crisi che stanno vivendo i personaggi ma mostrando la speranza che ognuno di loro ha nel superarla. I momenti comici non mancano e confermano l’ottima scelta del cast. Gli ascolti (0.42 m) dimostrano un certo interesse e una buona base di partenza.

Il prossimo episodio, Handcuffs, andrà in onda Domenica 18 Gennaio su HBO.

RASSEGNA PANORAMICA

Silvia Brancato
Laureata al DASS dell'Università degli Studi di Roma La Sapienza in "Stereoscopia: Cinema, Televisione e Teatro", consegue successivamente il Master Digital Audio/Video Editing presso La Sapienza con la speranza di diventare una montatrice cinematografica. Gran divoratrice di libri, appassionata di serie tv e frequentatrice assidua della sala cinematografica.
- Pubblicità -

ALTRE STORIE

- Pubblicità -