Riformare il gruppo: è la missione che la morte di Dale ha lasciato. Rick spende parole sincere per un compagno che ha mostrato la sua autenticità fino alla fine. Contemporaneamente alle parole pronunciate dall’ex poliziotto, viene mostrata la sequenza della ferocia di Shane, Andrea e T-Dog che si scaglia contro un gruppo di zombie, segno che la confusione morale all’interno dei personaggi è ancora in atto.

La buona notizia è che il gruppo può rimanere nella fattoria di Herschel. Si vuole negare l’assunto “Si vive insieme, si muore da soli”, perché evidentemente l’unione significa sopravvivenza.

Dopo l’ennesima perdita il morale è a terra. È dura resistere a una crisi di nervi per Lori che si sfoga con Shane in un’equivoca confessione dove si scusa di non esserle stata grata per tutto quello che ha fatto per lei e Carl, fino ad arrivare ad affermare il dubbio su chi sia il padre del bambino che porta in grembo. Un personaggio contraddittorio quello della donna che, inizialmente, aveva rivolto Rick e Shane l’uno contro l’altro insinuando il seme del dubbio nel marito.

 Come è facile immaginare Shane, che ancora non vuole rinunciare a lei, travisa il significato delle sue parole e da questo momento in poi lo vedremo scivolare verso la follia pur di ritornare alla situazione precedente al ritorno di Rick. Per lui qualcosa è cambiato e sente di avere un’altra possibilità, anche con Carl che gli confessa di aver rubato una pistola e aver incontrato lo zombie che ha ucciso Dale.

Il bambino dimostra avere un’indole da poliziotto, simile a quella del padre, ma è proprio questo che gli manca: una forte figura maschile che gli stia accanto e gli chiarisca quale sia il loro scopo in questo mondo.

È chiaro che l’innocenza del bambino è stata ormai infettata dalla cruenta realtà, quindi non resta altro che affidargli una pistola e dirgli “Basta cose da bambini”. È ora di essere sinceri e prepararlo al fatto che non avrà un’infanzia come quella che qualsiasi bambino ha avuto prima della venuta degli zombie, la verità è che bisogna ritardare il più possibile una morte sempre dietro l’angolo.

L’unica questione da risolvere è Randall che verrà abbandonato da Rick e Daryl il più lontano possibile dalla fattoria. Shane li precede dando prova di essere diventato uno psicopatico. È deciso ad andare fino in fondo, incoraggiato dal pensiero che uccidere Rick sia la soluzione a tutti i suoi problemi. Gli autori hanno portato così alla definitiva rottura del delicato equilibrio che si era stabilito tra i due. Assisteremo allo scontro finale tra istinto e ragione.

Grazie all’inganno Shane fa credere di essere stato aggredito da Randall, ma durante le ricerche del ragazzo il sospetto si insidia in Rick, non ancora la certo che Shane abbia tradito di nuovo la sua fiducia. Dopotutto risale a poco tempo fa il loro chiarimento. Il primo a dubitarne è Daryl, abile nel seguire le tracce del tragitto che Shane e Randall hanno percorso. A questo punto sarà troppo tardi.

Rick diventa sempre più sospettoso nei confronti dell’amico e cerca di ricostruire la dinamica di come un ex poliziotto come Shane possa essere stato sorpreso da un semplice ragazzo. I conti non tornano, ma Rick è deciso ad andare fino in fondo, fin quando Shane non abbia il coraggio di dirgli che il luogo dove l’ha portato sarà la sua tomba.

La luna piena fa da sfondo alla radura dove si terrà il duello finale. Un luogo dove i rancori per troppo tempo celati di Shane vengono a galla. La gelosia dell’amante di Lori si mescola con l’invidia per la vita perfetta dell’amico. Rick è consapevole che sono nel punto di non ritorno. Avrà la meglio, anche se costretto a impiegare gli stessi infimi mezzi che l’ex migliore amico si è proposto di usare.

Accorre Carl, il figlio che in un futuro dovrà prendere il posto del padre, e non c’è bisogno di spiegargli niente perché lui ha già compreso cosa è successo, forse lo aveva intuito da tempo inconsapevolmente. E sarà di Carl il colpo che porrà definitivamente fine al personaggio di Shane, trasformatosi in uno zombie.

Dopo una puntata come questa ci chiediamo che cosa potrà mai accadere nell’ultima! La risposta non tarda ad arrivare, o meglio, è in agguato, sotto le sembianze di un esercito di zombie che si intravede avvicinarsi alla fattoria.