Watchmen: James Wolk nel cast

-

Cresce il cast dell’annunciata serie tv su Watchmen, e oggi apprendiamo che James Wolk è entrato a far parte del cast dello show.  A darne notizia è stato Deadline che conferma anche che l’attore interpreterà un giovane senatore dell’Oklahoma, anche se la HBO non ha rivelato dettagli in merito.

La produzione è iniziata sulla serie di supereroi dark satirico e distopico  in ottobre. Lindelof ha scritto il pilot con Nicole Kassell alla regia del primo episodio.  Ambientato in una storia alternativa in cui i “supereroi” vengono trattati come fuorilegge, Watchmen abbraccia la nostalgia dell’originale graphic novel rivoluzionario mentre tenta di aprire nuovi orizzonti. 

James Wolk si unisce a un cast che include già Regina King, Jeremy Irons, Don Johnson, Tim Blake Nelson, Louis Gossett Jr., Yahya Abdul-Mateen II, Adelaide Clemens, Andrew Howard, Tom Mison, Frances Fisher, Jacob Ming-Trent, Sara Vickers, Dylan Schombing, Lily Rose Smith e Adelynn Spoon.

Watchmen

Watchmen è l’annunciato adattamento televisivo firmato Damon Lindelof per il canale americano HBO.

La serie si baserà sulla miniserie a fumetti scritta da Alan Moore e illustrata dal suo connazionale Dave Gibbons. È stata pubblicata in dodici albi mensili dalla statunitense DC Comics tra il 1986 e il 1987 e raccolta in volume unico nel 1987.

Il fumetto ha già avuto una trasposizione cinematografica nel 2009 diretta da Zack Snyder che ha ottenuto il plauso di pubblico e critica.

Le storie di Watchmen sono ambientate in una realtà alternativa molto simile a quella del mondo reale, in un 1985 in cui Stati Uniti e Unione Sovietica sono in piena guerra fredda e sull’orlo di una guerra nucleare. La principale differenza con il mondo reale è la presenza di supereroi nella società, che hanno influenzato e comportato un diverso epilogo per alcuni avvenimenti storici, come la vittoria degli Stati Uniti nella guerra del Vietnam o l’elezione del presidente Richard Nixon per ben cinque mandati. Sebbene questi “avventurieri in costume” vengano identificati come “supereroi”, l’unico personaggio che possiede effettivi poteri soprannaturali è il Dottor Manhattan, la cui esistenza ha dato agli Stati Uniti un decisivo vantaggio strategico sull’Unione Sovietica e ha inasprito i rapporti tra le due nazioni e la corsa agli armamenti. Col tempo però i vigilanti sono diventati sempre meno popolari tra il pubblico e la polizia, fino all’approvazione, nel 1977, del decreto Keene che li ha messi al bando. Mentre molti dei supereroi si sono ritirati dalle scene, il Dottor Manhattan e Il Comico hanno accettato di operare come agenti governativi, e Rorschach, restio al cambiamento e a i compromessi, ha iniziato a vivere al di fuori della legge.

Redazione
La redazione di Cinefilos.it è formata da un gruppo variegato di appassionati di cinema. Tra studenti, critici, giornalisti e aspiranti scrittori, il nostro gruppo cresce ogni giorno, per offrire ai lettori novità, curiosità e informazione sul mondo della settima arte.
- Advertisment -

ALTRE STORIE

- Advertisment -
- Advertisment -