Watchmen: Jeremy Irons sarà un vecchio Ozymandias

-

Dopo l’annuncio che avrebbe fatto parte del cast di Watchmen per la HBO, arriva la conferma del ruolo che Jeremy Irons interpreterà nello show. L’attore, che è stato Alfred Pennyworth in Batman v Superman e in Justice League interpreterà un anziano Adrian Veidt/Ozymandia. Il ruolo, nei film di Zack Snyder, era ricoperto da Matthew Goode.

La serie, che sarà un sequel degli eventi narrati della graphic novel, dovrebbe vedere anche ritronare Spettro di Seta e Gufo Notturno.

Slash Film, che dà la notizia, nota che le prime foto pubblicate rivelavano un giornale con un titolo in cui si legge che Veidt era morto, quindi questa nuova notizia può significare che il personaggio ha simulato la sua morte o che lo vedremo solo in dei flashback.

Watchmen è l’annunciato adattamento televisivo firmato Damon Lindelof per il canale americano HBO.

La serie si baserà sulla miniserie a fumetti scritta da Alan Moore e illustrata dal suo connazionale Dave Gibbons. È stata pubblicata in dodici albi mensili dalla statunitense DC Comics tra il 1986 e il 1987 e raccolta in volume unico nel 1987.

Il fumetto ha già avuto una trasposizione cinematografica nel 2009 diretta da Zack Snyder che ha ottenuto il plauso di pubblico e critica.

Le storie di Watchmen sono ambientate in una realtà alternativa molto simile a quella del mondo reale, in un 1985 in cui Stati Uniti e Unione Sovietica sono in piena guerra fredda e sull’orlo di una guerra nucleare. La principale differenza con il mondo reale è la presenza di supereroi nella società, che hanno influenzato e comportato un diverso epilogo per alcuni avvenimenti storici, come la vittoria degli Stati Uniti nella guerra del Vietnam o l’elezione del presidente Richard Nixon per ben cinque mandati. Sebbene questi “avventurieri in costume” vengano identificati come “supereroi”, l’unico personaggio che possiede effettivi poteri soprannaturali è il Dottor Manhattan, la cui esistenza ha dato agli Stati Uniti un decisivo vantaggio strategico sull’Unione Sovietica e ha inasprito i rapporti tra le due nazioni e la corsa agli armamenti. Col tempo però i vigilanti sono diventati sempre meno popolari tra il pubblico e la polizia, fino all’approvazione, nel 1977, del decreto Keene che li ha messi al bando. Mentre molti dei supereroi si sono ritirati dalle scene, il Dottor Manhattan e Il Comico hanno accettato di operare come agenti governativi, e Rorschach, restio al cambiamento e a i compromessi, ha iniziato a vivere al di fuori della legge.

Chiara Guida
Laureata in Storia e Critica del Cinema alla Sapienza di Roma, è una gionalista e si occupa di critica cinematografica. Co-fondatrice di Cinefilos.it, lavora come direttore della testata da quando è stata fondata, nel 2010. Dal 2017, data di pubblicazione del suo primo libro, è autrice di saggi critici sul cinema, attività che coniuga al lavoro al giornale.
- Advertisment -

ALTRE STORIE

- Advertisment -
- Advertisment -