Wayward Pines 1×06 recensione dell’episodio con Matt Dillon

664

Se ancora non vi siete ripresi dalle sconvolgenti rivelazioni di The Truth, preparatevi allora: la sesta puntata di Wayward Pines è probabilmente l’episodio migliore della serie fino ad oggi. La puntata che apre la seconda parte della stagione è il proseguo perfetto di un racconto straordinariamente articolato e allo stesso tempo carico di tensione. Eppure, rispetto all’episodio precedente, Choices aggiunge qualcosa in più.

Wayward Pines 1x06Il titolo emblematico ci riporta al concetto di scelta e ci ricollega a quello di destino. Quanto può influire il destino nella nostra esistenza e quanto, invece, sono le scelte che facciamo a condizionare gli eventi? Domande antiche come il tempo e l’umanità si fondono in un episodio ancora più cruciale del precedente che avvia la storia di Ethan e degli abitanti di questa “riserva protetta” ad una svolta di proporzioni indescrivibili. Se The Truth si era caratterizzato per il montaggio serratissimo e impeccabile, Wayward Pines 1×06 si eleva al di sopra di ogni compostezza tecnica per regalarci una delle sceneggiature più belle della serie, sorretta da dialoghi accattivanti e pregni di significato, recitati da un Dott. Jenkins (Tobey Jones) sempre più ossessionato dall’idea di un futuro migliore e dalla convinzione che l’essere parte di qualcosa di straordinario non sia un diritto ma un onore, e da un agente Burke (Matt Dillon) che si appresta a guardare il nuovo mondo che lo circonda con occhi diversi. I due protagonisti di questo episodio si muovono come su una scacchiera: avanzano lenti l’uno verso l’altro, ma chi riuscirà veramente a far prevalere le proprie convinzioni? La scena finale potrebbe aver anticipato un cambiamento rilevante ai fini della permanenza di Ethan a Wayward Pines: il nostro agente sembra aver accettato (seppur gradualmente) un cambiamento che sin dall’inizio è apparso come inevitabile, e sembra essere pronto a fronteggiare una situazione instabile per far sì che nessuno degli abitanti rischi la vita.

Choises ha dunque cambiato le carte in tavola, ha stravolto le regole: ci ha mostrato come “certi uomini” abbiamo deciso di affrontare le conseguenze disastrose dei comportamenti dell’essere umano sull’ambiente, sposando (e costringendo gli altri a sposare) una causa e sostenendo lo sviluppo di un sistema non ancora pienamente autosufficiente, ma che lavora ogni giorno per cercare di raggiungere gli obiettivi prefissi senza intoppi. Ma come possono coesistere insieme la crescita e la prosperità in un mondo in cui domina la paura? Paura è ancora una parola chiave a Wayward Pines. Il mistero è stato svelato, la verità è venuta a galla. Non a tutti, però, è concesso sapere cosa stia effettivamente accadendo, cosa rappresenti in realtà “l’arca” del Dott. Jenkins. La rivoluzione di alcuni pericolosi abitanti di Wayward Pines è in atto. Cosa accadrà adesso?

VOTO: 4/5  stelle