David Cronenberg

David Cronenberg, impegnato nella promozione di Cosmopolis, ha parlato del terzo e ultimo Batman diretto da Christopher Nolan, Il cavaliere oscuro Il ritorno. E non sono state dolci parole… il regista de La mosca, infatti, ha dichiarato:

“Il film sui supereroi, per definizione, lo sapete, sono fumettoni. Roba – è naturale che sia così – per ragazzini e adolescenti. Avranno perennemente un certo appeal, e ci sarà sempre chi definirà Il cavaliere oscuro – Il ritorno un momento di suprema arte cinematografica: gente che non sa di che diavolo sta parlando”

Non pago, il cineasta nativo di Toronto ha voluto esprimersi sull’intera trilogia con protagonista Christian Bale:

“Non penso si tratti di una forma d’arte elevata. In fin dei conti, è sempre Batman che scorazza con uno stupido mantello addosso. Non è una cosa particolarmente alta. Il miglior film di Christopher Nolan è Memento, un lavoro interessante. Credo che i tre Batman non siano interessanti nemmeno la metà, anche se sono costati venti volte di più. Quello che Nolan ha fatto merita attenzione dal punto di vista tecnico, ha girato in IMAX e in 3D. È complesso, davvero, e difficile. Ne ho letto su American Cinematography Magazine e devo dire che, tecnicamente, è tutto degno di nota. Ad ogni modo, la trilogia mi ha annoiato”

Insomma, un Cronenberg che va contro la dilagante batmanmania del nuovo millennio. La sua ultima fatica Cosmopolis, con Robert Pattinson, uscirà domani negli USA, tre mesi dopo l’approdo nelle sale italiane. Tra i progetti futuri del maestro del body horror c’è il sequel de La promessa dell’assassino (2007).

Fonte: NextMovie