- Pubblicità -

Peter Jackson ha parlato a inthenews.co.uk, rivelando a che punto lui, Fran Walsh, Philippa Boyens e Guillermo del Toro sono con gli script dei due film su Lo Hobbit.

- Pubblicità -

 

 



Come sapete, Lo Hobbit verrà girato a partire da marzo 2010, ma sarà diviso in due film. La trama del libro si dipanerà nell’arco dei due film, e sarà arricchita con elementi tratti dalle Appendici del Signore degli Anelli e altro materiale tratto da alcuni scritti di Tolkien: queste scene permetteranno una migliore integrazione con Il Signore degli Anelli e spiegheranno diversi fatti solamente “suggeriti” nel romanzo (come i viaggi di Gandalf). Per fare ciò, i quattro sceneggiatori hanno prima steso una bozza della storia, e poi l’hanno divisa in due script.

Nell’intervista, Jackson ha confermato quanto lasciato intendere qualche settimana fa da Ian McKellen: lo script del primo dei due film è stato scritto, e attualmente sono al lavoro sul secondo:

Lo Hobbit sarà diviso in due film, abbiamo concluso il primo script e lo abbiamo mandato alla major cinematografica, che sembra decisamente contenta del risultato. Siamo a metà strada nella stesura del secondo script; Philippa, Fran, Guillermo e io stiamo finendo il lavoro e ci stiamo divertendo molto.

E’ stata una esperienza interessante perché sono passati otto o nove anni da quando scrivemmo le sceneggiature del Signore degli Anelli [ndt, o c’è stato un misunderstanding o Jackson si confonde: dieci anni fa iniziarono le riprese della trilogia, quindi gli script risalgono ad ancora prima], e avevo paura che sarebbe stato difficile tornare a scrivere queste cose, ma non appena abbiamo iniziato ci siamo divertiti un mondo, ed è stato facile.

La mia parte preferita nella realizzazione di un film è la stesura sceneggiatura. E’ la parte nella quale c’è meno pressione, è la più creativa e divertente.

La “major” è la Warner Bros., di cui la New Line Cinema è diventata una divisione produttiva. Il fatto che il secondo script sia quasi finito dimostra che la pre-produzione è in tempo: le riprese inizieranno a marzo/aprile, c’è tutto il tempo perché anche questo script venga letto, approvato e riceva un budget.

- Pubblicità -
Articolo precedenteParla Jackson
Articolo successivoUltime sul film
Laureata in Storia e Critica del Cinema alla Sapienza di Roma, è una gionalista e si occupa di critica cinematografica. Co-fondatrice di Cinefilos.it, lavora come direttore della testata da quando è stata fondata, nel 2010. Dal 2017, data di pubblicazione del suo primo libro, è autrice di saggi critici sul cinema, attività che coniuga al lavoro al giornale.