Life racconta di come l’omonima rivista commissioni al giornalista Dennis Stock, interpretato da Robert Pattinson, un articolo su James Dean, prima dell’uscita del film East of Eden, in cui Dean interpreta Cal Trask. Giornalista e attore intraprendono un viaggio fra Los Angeles e l’Indiana, durante il quale nascerà una forte amicizia.

 

Inizialmente, il regista, Anton Corbijn, aveva rifiutato la proposta di girare un film su James Dean. Infatti, ammetterà in seguito di essere molto più interessato alla storia di Dennis Stock che a James Dean. Al contrario, lo sceneggiatore, Luke Davies, era inizialmente interessato all’idea di scrivere un film su James Dean ma, le foto scattate da Stock all’attore colpirono così tanto l’attenzione dello sceneggiatore da decidere di raccontare James Dean dal punto di vista del giornalista. È curioso sapere come l’articolo abbia attratto l’attenzione dello sceneggiatore, ma non ebbe molto successo quando fu pubblicato sulla rivista.

Robert Pattinson interpreta il giornalista Dennis Stock. L’attore ha rivelato di aver deciso di partecipare al film perché il tema principale è, di fatto, una battaglia tra l’ego del giornalista e quello dell’attore, su chi sia l’artista migliore e su chi, tra i due, sia l’artista e chi il soggetto. Pattinson ha anche affermato di essere molto entusiasta poiché il suo personaggio, pur giovane, esplora le problematiche della paternità. Tutto questo entusiasmo deve essere trasparito durante il provino: infatti, il regista ha ammesso di non aver più fatto audizioni per il personaggio di Stock dopo il provino dell’attore di Bel Ami.

Più problematica è stata invece la selezione dell’attore che interpretasse James Dean. La scelta dei produttori è ricaduta su Dane DeHaan, per via della sua carriera che spazia cinema e teatro. Tuttavia, inizialmente, l’attore rifiutò la parte perché intimidito dal personaggio da interpretare. È stata sua moglie, Anna Wood, a convincerlo ad accettare la parte.

Anche Philip Seymour Hoffman avrebbe dovuto partecipare al film nel ruolo del fotogiornalista, John G. Morris. Inizialmente, infatti, Corbijn aveva offerto la parte all’attore di Capote perché i due avevano già lavorato insieme sul set di La spia – A most wanted man ma l’attore è deceduto prima dell’inizio delle riprese e quindi la scelta è ricaduta su Joel Edgerton.

Con un cast che, a detta del regista, comprende i due attori emergenti più importanti della loro generazione, il film uscirà nelle sale italiane l’8 Ottobre.