Henry Cavill è il protagonista del photoshot della rivista DuJour alla quale ha raccontato il suo passato da ragazzino cicciottello e vittima designata dai bulli della sua scuola. Strano immaginare il possente Superman vittima di qualche studentello prepotente!

 

Di seguito le immagini e sotto le dichiarazioni di Henry Cavill:

[nggallery id=2540]

Sul fatto di essere sovrappeso da piccolo: “Mi chiamavano Cavill il ciccione… Ero il loro obbiettivo principale… così ho pensato ‘Oh recitare è qualcosa in cui sono bravo’. A tutti piace fare le cose in cui siamo bravi… Naturalmente mia madre direbbe che io sono il più bravo, ma se lo dicesse qualcuno che non ha pregiudizi, allora…”

Sull’opinione che il pubblico ha di lui: “Non sento il bisogno di dimostrare nulla. Se sei preoccupato di questo, allora ti preoccupi delle cose sbagliate. Non ho mai subìto quel tipo di pressione. Sono abbastanza felice di fare quello che faccio.”

Sull’essere stato nominato uomo più sexy dell’anno in Gran Bretagna: “Devi preoccupare di questa robaccia che ti viene detta. È enormemente lusinghiero, ma non romperò le uova nel mio paniere… Quando non lavoro e le persone non mi vedono da tempo mi dicono che sono pigro e che non faccio nulla. Penso che l’abilità di essere come Superman e di non dover lavorare per diventarlo sarebbe invece molto utile.”

Vedremo Henry Cavill tornare nei panni di Superman a partire dal 24 marzo in Batman v Superman Dawn of Justice.

Fonte: JJ