Chris Evans
- Pubblicità -

Dopo aver appeso al chiodo, o meglio, passato ad altri lo scudo di Captain America, Chris Evans è pronto ad abbracciare nuovi ruoli e nuove icone, come nel caso dello space ranger più amato del cinema: Buzz Lightyear. È lui infatti, nella versione originale del film, colui che presta la voce al protagonista in Lightyear – La vera storia di Buzz, nuovi film Pixar, dal 15 giugno in sala.

- Pubblicità -

Chris Evans è la nuova voce di Buzz Lightyear

Abbiamo incontrato Evans in occasione del press tour dedicato al film e subito ci ha tenuto a specificare che il Buzz di questo film non è lo stesso di Toy Story. “In questo Buzz qui ci sono delle nuance in più. Conosciamo bene la versione giocattolo, nella sua leggerezza, ed ora siamo pronti a conoscerlo sotto altri punti di vista, anche come persona, ed è sicuramente più profondo.”

Chris Evans continua poi dicendo che, come quasi tutti, ha sempre amato Buzz e che aveva un forte legame con il personaggio anche prima di ottenere questo ruolo, anche se forse non è il suo personaggio preferito: “Ho sempre amato Buzz e Toy Story. Il film ha rivoluzionato l’approccio al medium, e sicuramente amo tutti i suoi personaggi. Ma sono sempre stato fan anche di Robin Hood,per quello che riguarda i personaggi della Disney. Sai, quello animato… per me è al di sopra di tutti gli altri personaggi Disney. Ha classe e sicurezza, certo io non ho quel bell’accento inglese, ma lui mi è sempre piaciuto.”

Verso l’infinito e oltre vs Avengers Uniti

Avendo adesso interpretato due icone della cultura pop, sente più sua la frase “Verso l’infinito e oltre” oppure “Avengers Uniti”?

“La prima catchphrase mi è cara da molto tempo, la conosco benissimo e ci sono affezionato, ma, diciamoci la verità, quella è una battuta di Tim Allen, non la mia. Mi sento onorato ad averla potuta pronunciare. Per quanto riguarda invece Avengers Uniti, beh, sono stato il primo a pronunciarla sullo schermo, e anche qui ne sono onorato, e in questo caso la sento più mia.”

Tutti avremmo bisogno di un Sox con noi

Il personaggio secondario di  Lightyear – La vera storia di Buzz che senza dubbio rimarrà nel cuore degli spettatori è Sox, il gattino robot che viene affidato a Buzz come sostegno, dopo la sua prima missione fallita. “Mi piace molto l’idea che uno austero e autonomo come Buzz riceva un aiuto emotivo da parte di un robot – spiega Chris Evans – Credo sia una bella metafora per la terapia, o per il fatto che tutti abbiamo bisogno di un sostegno e di un aiuto. Io ho un gatto vero, e lui è ormai esasperato dal sapere i miei problemi.”

Lightyear – La vera storia di Buzz è diretto da Angus MacLane (co-regista di Alla Ricerca di Dory) ed è prodotto da Galyn Susman (Toy Story: Tutto un altro mondo). La colonna sonora del film è firmata dal premiato compositore Michael Giacchino (The Batman, Up). Nella versione originale del film, Chris Evans è Buzz Lightyear, Taika Waititi è Mo Morrison, Uzo Aduba è Alisha Hawthorne, Keke Palmer è Izzy Hawthorne, James Brolin è Zurg, Dale Soules è Darby e Peter Sohn è  Sox, il gatto robot di compagnia.

- Pubblicità -