acrid recensione festival di roma 2013Il regista del bellissimo AcridKiarash Asadizadeh, insieme al suo straordinario cast di bellissime attrici (Roya Javidnia, Ehsan Amani, Pantea Panahiha, Saber Abar, Shabnam Moghadami, Mahsa Alafar, Mahana Noormohammadi, Sadaf Ahmadi, Nawal Sharifi, Mohammadreza Ghaffari) ha presentato oggi alla stampa festivaliera il suo film, che gareggia nel Concorso e si candida a pieno titolo per portarsi a casa un premio per la migliore interpretazione femminili (di gruppo).

Che difficoltà ci sono state in Iran per produrre un film come Acrid?

“Nessuna difficoltà maggiore rispetto a tutte le altre proiezioni. Abbiamo avuto dei problemi per la distribuzione con la vecchia amministrazione, ma il nuovo Governo sembra più aperto al dialogo e siamo in trattativa e penso che non ci saranno problemi poi ad avere il permesso per le sale”.

acrid festival di roma 2013Questo è un film sulla famiglia, ma anche soprattutto un film sulle donne della famiglia che sembrano avere una coscienza maggiore?

“Le donne hanno un ruolo importantissimo nella famiglia, ma il mio intento era di raccontare anche i cambiamenti della struttura familiare e del cambiamento dei valori. Osservando le famiglie iraniane, soprattutto nell’ultimo decennio in cui ho cominciato a fare cinema, ho l’impressione che la struttura familiare si stia allentando, i componenti della famiglia hanno sempre meno rispetto reciproco. Ma non credo che sia una cosa solamente iraniana, da quello che vedo in giro credo sia un problema esteso a tutto il mondo”.

Il filo conduttore nelle storie narrate sembra essere il tradimento. 

“Il tema del tradimento nel mio Paese sta crescendo a vista d’occhio. Io da cittadino e da cineasta non posso fare a meno di mostrare ciò che accade intorno”.

Il cast di attrici, coinvolte in prima persona, ha raccontato l’interessante lavoro sul set e anche l’attualità del film, sottolineando anche come in alcuni casi la condizione dell’attrice coincidesse proprio con la condizione del personaggio che stava interpretando in quel momento in scena.

Qui la gallery del Festival di Roma:

[nggallery id=325]

Segui il nostro speciale con tutte le news sul Festival di Roma 2013