Bigger Than Us – Un Mondo Insieme: in sala il 22, 23, 24, 25 e 26 aprile con Arthouse

-

BIGGER THAN US – UN MONDO INSIEME arriva nelle sale italiane distribuito da Arthouse il 22, 23, 24, 25 e 26 aprile, in occasione della Giornata della Terra. Il docufilm, diretto da Flore Vasseur (Meeting Snowden) e prodotto da Marion Cotillard, Denis Carot e Flore Vasseur, è stato presentato per la prima volta al festival di Cannes 2021 in selezione ufficiale.

I protagonisti sono giovani attivisti provenienti da tutto il mondo: Melati Wijsen, indonesiana, che mobilitando migliaia di bambini e turisti ha ottenuto un decreto che vieta la vendita e la distribuzione di sacchetti di plastica, imballaggi e cannucce sulla sua isola; Mohamad al Jounde, libanese, sfuggito alla guerra in Siria, che ha costruito una scuola ora frequentata da 200 bambini rifugiati siriani; Memory Banda, dal Malawi, che ha bloccato a livello nazionale la pratica dello stupro istituzionalizzato di giovani ragazze; Xiutezcatl Martinez, che negli Stati Uniti porta avanti la lotta per la giustizia ambientale; Mary Finn, che da quando ha 18 anni fa parte delle operazioni di salvataggio dal mare dei migranti al largo delle coste di Grecia, Turchia e Libia; Rene Silva, che all’età di 11 anni ha creato in Brasile il primo media per condividere informazioni e storie sulla sua favela; e Winnie Tushabe, fondatrice di Yice, un’iniziativa per insegnare alle persone più povere rifugiate in Uganda le basi della permacoltura in modo da poter sopravvivere in terre distrutte dai pesticidi.

Marion Cotillard, produttrice: “Per più di 20 anni sono stata coinvolta in cause ambientali e sociali, cercando di sensibilizzare la gente per un mondo più equo. Diventando mamma poi, ho sentito subito che i miei figli avevano tanto da insegnarmi. La nuova generazione sta scegliendo la vita e la dignità. E ci stanno mostrando la strada. Questo è il motivo per cui ho deciso di produrre questo film e aiutare Flore a fare luce su Melati e su tutti questi giovani attivisti che vogliono fare la differenza”.

Sono sei anni che Melati, diciottenne indonesiana, combatte l’inquinamento da plastica che devasta il suo paese. Come lei, un’intera generazione si sta ribellando per migliorare il mondo. Ovunque adolescenti e giovani combattono per i diritti umani, per il clima, per la libertà di espressione, per la giustizia sociale, l’accesso all’istruzione o al cibo; per la dignità. Soli, contro ogni previsione, a volte rischiando la vita e l’incolumità, proteggono, denunciano e si prendono cura degli altri e del pianeta. E cambiano tutto.

Melati va a incontrarli in tutto il mondo. Vuole capire come resistere e come continuare la propria azione. Dalle favelas di Rio ai remoti villaggi del Malawi, dalle barche improvvisate al largo dell’isola di Lesbo alle cerimonie dei Nativi Americani sulle montagne del Colorado, Rene, Mary, Xiu, Memory, Mohamad e Winnie ci fanno scoprire un mondo magnifico, di coraggio e gioia, di impegno per qualcosa di più grande di se stessi. In un momento in cui tutto sembra andare in frantumi, questi giovani ci mostrano come vivere. E cosa significa, oggi, fare parte del mondo.

Chiara Guida
Chiara Guida
Laureata in Storia e Critica del Cinema alla Sapienza di Roma, è una gionalista e si occupa di critica cinematografica. Co-fondatrice di Cinefilos.it, lavora come direttore della testata da quando è stata fondata, nel 2010. Dal 2017, data di pubblicazione del suo primo libro, è autrice di saggi critici sul cinema, attività che coniuga al lavoro al giornale.

Articoli correlati

- Pubblicità -
 

ALTRE STORIE

Un amore all’altezza: tutte le curiosità sul film con Jean Dujardin

Da quando nel 2012 ha vinto l'Oscar come miglior attore per The Artist, Jean Dujardin ha conquistato una popolarità senza precedenti, recitando da quel...
- Pubblicità -