Benvenuti al Nord

Da lunedì 16. Litfiba Day: Torna il connubio Rock-Cinema, e tornano i Litfiba. In occasione dell’uscita del loro prossimo album, le immagini di backstage, live e racconti del fortunato tour europeo del 2011 che ha attraversato le maggiori città europee, sono divenute un film per regalare un’ora di viaggio di puro rock’n roll.

Da mercoledì 18. Benvenuti al Nord: Sono passati circa due anni. Alberto e Mattia sono in crisi con le rispettive mogli. Silvia (Angela Finocchiaro), al contrario del primo episodio, detesta Milano a causa delle polveri sottili e dell’ozono troposferico e accusa Alberto (Claudio Bisio) di pensare solo al lavoro e poco a lei. Così, per risvegliare l’amore, prende una seconda casa in montagna dove trascorrere romantici weekend. Peccato che Alberto abbia accettato di guidare un progetto pilota delle Poste che lo impegnerà per un anno, sabati compresi. Mattia invece segue il percorso opposto di Alberto, venendo trasferito nella odiata Milano…I due dunque si ritroveranno e le loro buffe disavventure avranno quest’ultima città come palcoscenico anziché Castellabate.

Da venerdì 20. Sleeping Around – di letto in letto: Nel corso di una conferenza stampa in un avveniristico edificio, viene presentata una straordinaria innovazione tecnologica importata dalla Cina che trasformerà il concetto di pubblicità: una lente potrà proiettare, attraverso l’uso di un satellite, marchi pubblicitari direttamente sulla luna piena. Sulla terrazza della stessa sala circolare, si incontrano Sara e Marcelo, dando inizio a una catena di intrecci tra i dieci protagonisti della storia: Lory, Sonia, Elena e Giovanni, Paolo e Beatrice, Bed e Ricky.

Underworld – Il risveglio 3D: Dopo essere stata tenuta in uno stato comatoso per 15 anni, la vampira Selene (Kate Beckinsale) scopre di aver dato alla luce Nissa. La figlia oramai quattordicenne è un incrocio tra un vampiro e un Lycan. Dopo averla trovata, Selene deve fermare la BioCom che ha intenzione di creare dei super Lycan programmati per uccidere tutti.

The Help: La storia di tre donne straordinarie del profondo Sud nel 1962. La ventiduenne Skeeter è appena tornata a casa dopo la laurea da Ole Miss. Ma sua madre non sarà felice fino a quando Skeeter non si sarà sposata. Aibileen è una domestica di colore, una saggia donna regale che sta allevando il suo diciassettesimo bambino bianco. Qualcosa è cambiato dentro di lei dopo la perdita del proprio figlio. È devota alla bambina di cui si prende cura, anche se lei sa che entrambi i cuori potrebbero essere spezzati. Minny, la miglior amica Aibileen, è bassa, grassa, e forse la donna più sfacciata del Mississippi. Lei può cucinare come nessun altro, ma non riesce a tenere a freno la sua lingua, così ha perso un altro posto di lavoro. Minny trova finalmente una posizione di lavoro per qualcuno troppo nuovo in città per conoscere la sua reputazione . Ma il suo nuovo capo ha segreti a sua volta.

L’ora nera: The Darkest Hour, diretto da Chris Gorak e interpretato da Olivia Thirlby ed Emile Hirsch, racconta la storia di un gruppo formato da cinque giovani americani che si trovano bloccati a Mosca, che combattono per sopravvivere ad un devastante attacco alieno.

Il sentiero: Sarajevo. Luna fa la hostess mentre il suo compagno Amar opera come controllore di volo all’aeroporto. I due stanno cercando di avere un figlio e sono anche disposti a ricorrere all’inseminazione artificiale. Amar viene però sospeso dal lavoro perchè sorpreso con alcolici in servizio. Per caso incontra un ex commilitone divenuto musulmano integralista, il quale gli offre un lavoro come insegnante di computer in una comunità musulmana che vive isolata dalla città. Da quel momento i percorsi di Amar e Luna iniziano a dividersi.

Sette opere di misericordia: Torino. Luminita è una giovane clandestina romena che sopravvive grazie al borseggio di cui deve poi dare i frutti ai suoi ‘padroni’. Luminita ha però un piano per sfuggire al loro controllo e ottenere dei documenti falsi. Inizia a metterlo in atto scegliendosi una vittima a caso. La vittima è Antonio, un uomo anziano e malato che vive in una situazione di semidegrado ed è costretto periodicamente a farsi ricoverare in ospedale. È lì che la ragazza lo incontra e inizia a seguirne le mosse.

E ora dove andiamo?: In un paese in una zona montuosa del Medioriente la piccolo comunità è divisa tra musulmani e cattolici. Se gli uomini sono spesso pronti alla rissa tra opposte fazioni le donne, tra cui spiccano le figure di Amale, Takla, Yvonne, Afaf e Saydeh sono invece solidali nel cercare di distogliere mariti e figli dal desiderio di trasformare i pregiudizi in violenza. Si arriva però, nonostante tutto, a un punto di tensione tale in cui ogni tentativo di pacificazione sembra ormai inutile.