Moonrise Kingdom – Una fuga d’amore

Sam e Suzy si conoscono casualmente ad una recita ed è subito colpo di fulmine e decidono di scappare insieme, lontano. Architettano il piano nel minimo dettaglio. I cittadini sono sconvolti e la fuga dei ragazzi getta nel caos l’intera comunità. Mentre le autorità li cercano, altre inaspettate e divertenti vicende metteranno completamente a soqquadro l’intera isola!

The Grey

L’aereo su cui viaggia un gruppo di lavoratori di un oleodotto precipita in una zona sperduta dell’Alaska. I pochi sopravvissuti, tra i quali il protagonista Ottway, si ritrovano a dover lottare non solo contro la rigidità del clima e un ambiente a loro ostile, ma soprattutto contro un branco di famelici lupi. Le forze e le risorse a loro disposizione si esauriscono in fretta e i superstiti, con a capo Ottway, decidono di abbandonare il luogo dello schianto per cercare di salvare le loro vite, intraprendendo un viaggio attraverso l’infinita distesa di neve e ghiaccio dell’estremo nord che si rivelerà una frenetica lotta contro il tempo, la natura selvaggia, braccati dai più spietati abitanti di quelle terre desolate.Da giovedì 6 dicembre al cinema.

Diana Vreeland: L’imperatrice della moda

Cinquant’anni di vita professionale e privata di Diane Vreeland, celebre giornalista di moda statunitense di origini parigine. Sacerdotessa di stile e icona senza tempo, la Vreeland è una delle figure più leggendarie del mondo del settore dell’alta moda, sin da quando nel 1936, a soli trentatrè anni, divenne editor per una rivista del settore.

Vorrei vederti ballare

Martino ha vent’anni ed è innamorato di Ilaria, una giovanissima paziente del padre psichiatra, con problemi di anoressia. Spinto dal sentimento che nutre verso la ragazza, Martino decide di sostituirsi al padre nella terapia, intraprendendo un difficile e pericoloso percorso che condurrà i due giovani a innamorarsi e ad affrontare i conflitti con se stessi, con i genitori e con la vita.

Scusa mi piace tuo padre

David e Paige Walling e Terry e Cathy Ostroff sono vicini di casa e intimi amici da molti anni. La loro tranquilla esistenza è sconvolta dal ritorno a casa per Natale, dopo cinque anni di assenza, della figlia degli Ostroff Nina. Nonostante le famiglie caldeggino un avvicinamento tra lei e Toby Walling, Nina sembra invece essere più attratta dal padre del ragazzo David. Quando il loro “scandaloso” rapporto diventa palese, la vita delle due famiglie viene irrimediabilmente stravolta, in particolar modo quella di Vanessa Walling, figlia minore di David e amica d’infanzia di Nina.

Ruby Sparks

Non è trascorso molto tempo da quando Calvin Weir-Fields è stato definito un caso letterario per il suo acclamato primo romanzo. Ma, da allora, il ragazzo è stato colpito da un persistente blocco dello scrittore, esacerbato da una penosa vita sentimentale. In un ultimo, disperato sforzo di riaccendere la scintilla della creatività, Calvin inizia a modellare nella mente un personaggio femminile. Il suo nome è Ruby Sparks e, dal momento in cui la immagina, Calvin si sente creativamente motivato a scrivere su di lei. Finché Ruby appare nel suo soggiorno. È uno scherzo, un sintomo di follia o un segnale magico?

Pandemia

Nuvole bianche volteggiano su campagne deserte e pressoché abbandonate. Sembra non doversi mai aspettare qualcosa di negativo dal cielo. L’apparenza, però, inganna. Piogge terribili hanno diffuso un’epidemia e contaminato la terra e, soprattutto, l’acqua.

Grandi speranze

Un misterioso benefattore offre a Pip, un ragazzino rimasto orfano, la possibilità di riscattarsi dalle sue umili origini. Muovendosi nel mondo profondamente classista della Londra dell’epoca, Pip, ora divenuto un gentiluomo, usa la sua nuova posizione sociale per corteggiare la bella Estella, un’ereditiera viziata della quale è perdutamente innamorato sin dall’infanzia. Purtroppo, però, la sconvolgente verità che si cela dietro alla grande fortuna che Pip ha ricevuto in dono scatenerà una serie di conseguenze devastanti per tutto ciò che gli sta più a cuore.

Si può fare l’amore vestiti?

Può una persona, attraverso la sua professione, stravolgere gli equilibri di un paese e dei suoi abitanti? Questa è la storia di Aurora, trentenne solare e ottimista, che fugge dal suo paesino in Puglia per trasferirsi a Roma e specializzarsi in sessuologia. Costretta a tornare a casa, poiché crede che la madre sia in fin di vita, si trova a fare i conti con la curiosità e la diffidenza dei paesani. Chi può essere così audace da aprire uno studio di terapie sessuali in un posto pieno di pregiudizi dove tutti sanno tutto? Nessuno. A parte Aurora, naturalmente.

La Bicicletta Verde

Wadjda è una bambina di 10 anni che vive alla periferia di Riyadh, la capitale Saudita. Nonostante viva in un mondo tradizionalista, Wadjda è una bambina affettuosa, simpatica, intraprendente e decisa a superare i limiti imposti dalla sua cultura. Dopo una lite con l’amico Abdullah, un ragazzino del quartiere con cui non avrebbe il permesso di giocare, Wadjda mette gli occhi su una bellissima bicicletta verde, in vendita nel negozio vicino casa. Wadjda vuole disperatamente la bicicletta per poter battere l’amico Abdullah in una gara.

Troppo amici – praticamente fratelli

Quando Alain ha sposato Nathalie non sapeva che avrebbe sposato anche tutta la sua famiglia. C’è Jean-Pierre, il cognato accompagnato dalla moglie Catherine e la perfettissima nipote Gaëlle. C’è Roxane, la cognata, che in preda all’accelerazione del suo orologio biologico assilla la vita di Bruno. Stasera tutti a cena da Jean-Pierre…

Dimmi che destino avrò

Alina è una ragazza di origine rom, che da anni vive a Parigi per lavoro. Rientrata nel suo villaggio natio, nei pressi di Cagliari in Sardegna, instaura un rapporto amichevole con Giampaolo Esposito, un cinquantenne commissario di polizia. In questa nuova dimensione, dovrà confrontarsi con se stessa e con le sue più intime emozioni, attraverso un viaggio interiore che la condurrà a rivedere la sua vita, le sue aspirazioni e soprattutto la sua vera identità.

La sabbia nelle tasche

La trama del film si ispira ad una storia vera e spinge ad interrogarsi sul fondamento dei tanti pregiudizi sui clandestini. Sono soltanto stereotipi di una società che nel diverso vede essenzialmente un nemico oppure in questa percezione estrema, vi è un fondamento di logica?