Terzetto invariato sul podio con Le 5 Leggende, Il peggior Natale della mia vita e Una famiglia perfetta. Mediocre esordio per le new entry.

Quello che si è appena concluso può essere definito un weekend di transizione. In attesa dell’arrivo dei film che domineranno le sale durante le feste natalizie, nel ponte dell’Immacolata le posizioni della top10 italiana variano di poco, con le new entry che non attirano la massa di spettatori.

Così Le 5 Leggende si conferma in prima posizione con 1,8 milioni di euro raccolti negli ultimi quattro giorni, arrivando a 4,4 milioni complessivi in undici giorni.
Invariate anche le posizioni successive con due commedie italiane. Il peggior Natale della mia vita incassa 1,2 milioni e giunge a quota 6,8 milioni, decisamente un ottimo risultato. Una famiglia perfetta raccoglie invece altri 870.000 euro per 2,3 milioni totali.

The Twilight Saga: Breaking Dawn – Parte 2 resiste al quarto posto con 422.000 euro incassati negli ultimi quattro giorni. L’ultimo film della saga vampiresca arriva così a ben 18,4 milioni, il risultato più alto registrato tra i cinque capitoli.

La prima new entry della top10 apre al quinto posto: The Grey con Liam Neeson incassa 412.000 euro in oltre 170 sale a disposizione, con una media inferiore ai tremila euro.

Sesta posizione per Moonrise Kingdom – Una fuga d’amore. L’acclamato film di Wes Anderson esordisce con soli 400.000 euro in 225 copie, decisamente un risultato poco incoraggiante nonostante le ottime critiche riscontrate già durante l’ultimo Festival di Cannes.

Scusa, mi piace tuo padre (The Oranges) debutta invece in settima posizione con 377.000 euro in 182 sale.

Di nuovo in gioco conferma l’esordio negativo della scorsa settimana e scende all’ottavo posto con 252.000 euro, giungendo a 930.000 euro complessivi.
Calo anche per Hotel Transylvania, nono con 187.000 euro, arrivato a 6,5 milioni totali.

Pessima apertura per Troppo amici, che si piazza soltanto al decimo posto con 186.000 euro raccolti in 148 sale. Il film di Olivier Nakache e Eric Toledano, arrivato con ben tre anni di ritardo in Italia, non ha sfruttato affatto l’ondata di successo di Quasi amici, il campione d’incassi di quest’anno diretto dagli stessi registi.

Ulteriore esordio negativo per Grandi Speranze, tratto dal capolavoro di Charles Dickens. L’adattamento cinematografico diretto da Mike Newell si accontenta dell’undicesima posizione con 150.000 euro incassati in 124 copie.