tff

Contre toi, diretto da Lola Doillon (figlia del celebre Jacques, al suo secondo film dopo Et toi t’es sur qui?), e interpretato da Kristin Scott Thomas e Pio Marmaï, è il film che apre oggi al Teatro Regio, la 28° edizione del Torino Film Festival, per il secondo anno diretto da Gianni Amelio, che l’ha ereditato dal collega Nanni Moretti.

Il film vede la Scott Thomas nei panni di Anna, una ginecologa che tornata da un’apparente vacanza, è sconvolta, non riesce a dormire, lascia il lavoro in ospedale a metà del turno. Va alla polizia e racconta di essere stata rapita da un uomo. La prigionia, la paura, la violenza e la comprensione inaspettata verso il rapitore, il turbamento causato dalla vicinanza forzata l’hanno cambiata per sempre, una trasformazione che Anna fatica ad accettare.

Ma nella sua giornata inaugurale il TFF offre al suo pubblico anche Giungla d’asfalto, il primo film della retrospettiva dedicata a John Huston, e la commedia rock-horror Suck, film con cui esordisce la sezione Rapporto Confidenziale, quest’anno come noto tematico non su un regista ma su un genere: l’horror, appunto.

Al via nella giornata di oggi anche la sezione più sperimentale del festival, Onde, che s’inaugurerà con le prime proiezioni del previsto omaggio a Massimo Bacigalupo; mentre sarà un titolo che ha già fatto molto parlare di sé al Festival di Cannes, Autobiografia lui Nicolae Ceausescu, ad aprire la sezione (documentaria in senso lato) Festa Mobile – Paesaggio con Figure.

Primi fuochi per un festival che si preannuncia di grande interesse, sia per il concorso che per quanto riguarda tutte le altre sezioni, e che su Comingsoon.it seguiremo con attenzione.