Ha temporeggiato il giusto, lasciando il tempo ad Hop di essere visto dal suo stesso pubblico di riferimento e quindi è uscito. Stiamo parlando di Rio, di produzione 20th century fox, che, nelle sale da questa settimana, balza al primo posto dei film piú visti negli Stati Uniti con un incasso di 40 milioni di dollari.

 

La storia del pappagallo innamorato supera quindi la storia del coniglio pasquale, di produzione Universal e Illumination entertainment, gli stessi che realizzarono il buon Cattivissimo me, che troviamo in terza posizione, con comunque un incasso totale di 82 milioni di dollari. Tra i due contendenti si mette un film in carne, ossa e, decisamente, sangue: Scream 4 di Wes Craven, in cui il regista ritorna laddove la storia ebbe inizio, richiamando il cast originale per l’occasione. Il film incassa 19 milioni di dollari. In quarta posizione resiste Soul surfer, la storia sul coraggio di una ragazza che torna alla sua passione per le onde dopo aver perso un braccio a causa dell’attacco di uno squalo; segue la spy story Hanna, che narra le vicende di una mercenaria di 16 anni e dell’agente che è sulle sue tracce.

Russell Brand è presente due volte in questa classifica, in terza posizione solo con la sua voce, prestata al coniglio E.B. protagonista di Hop, e in sesta posizione anche con il resto della sua persona, che veste peró i panni che furono di Dudley Moore in un celebra film anni 80: Arthur incassa quasi 7 milioni di dollari per un totale di 22.

La settima posizione è occupata da un horror thriller uscito con un anno di ritardo rispetto al suo completamento, ma che sembra avere la sua fetta di pubblico, visto che è in classifica da quattro settimane; Insidious, nella cui produzione figura Oren Peli, regista di Paranormal activity, incassa altri 8 milioni di dollari questa settimana raggiungendo un totale di 36 milioni, coprendo perfettamente le spese di produzione, che, come riporta imdb.com, ammontano a solo 1,5 milioni di dollari.

Ha raggiunto la quota spese di produzione anche Source code di Duncan Jones, che troviamo all’ottavo posto della classifica del box office USA, raggiunge infatti con questa settimana i 37 milioni di incasso, a fronte di un costo di produzione di 32 milioni. The conspirator, nuovo film di Robert Redford regista, esordisce al nono posto, con quasi 4 milioni di dollari di incasso. La storia del presidente che abolí la schiavitú, Abraham Lincoln, è apparentemente una tematica calda, visto che anche Spielberg ha annunciato di essere in preproduzione di un film con lo stesso soggetto. A chiudere la classifica ci pensa Your highness, nuova produzione con James Franco in un ruolo comico, anch’esso con un  incasso di quasi 4 milioni di dollari.

La prossima settimana si aspettano le uscite di: Water for elephants con Robert Pattinson nel ruolo di un veterinario che per dimenticare il passato si unisce a un circo, Madea’s big happy family, una commedia en travesti per Tyler Perry e The greatest movie ever sold, nuova prova di Morgan Spurlock, che ricordiamo per essersi offerto come cavia di cibo da fast food e avercene mostrato gli effetti in Supersize me, che ora realizza un documentario sul product placement e le sponsorizzazioni che rendono possibili molte produzioni cinematografiche, tra cui proprio questo documentario.