Cesare deve morire, di Paolo e Vittorio Taviani è il candidato italiano alla prossima edizione degli Oscar. La scelta è scaturita dalla riunione, avvenuta in mattinata, della Commissione di Selezione, istituita presso l’ANICA su mandato dell’Academy Award, composta da Angelo Barbagallo, Nicola Borrelli, Francesco Bruni, Martha Capello, Valerio De Paolis, Piera Detassis, Nicola Giuliano, Fulvio Lucisano e Paolo Mereghetti. Cesare deve morire ha già ottenuto un prestigioso riconoscimento internazionale, aggiudicandosi l’Orso d’Oro a Berlino. La lista finale dei possibili candidati comprendeva  ‘Bella addormentata’ di Marco Bellocchio, ‘Il cuore grande delle ragazze’ di Pupi Avati, ‘Diaz’ di Daniele Vicari, ‘E’ stato il figlio’ di Daniele Cipri’, ‘Gli equilibristi’ di Ivano De Matteo, ‘La-bas, Educazione criminale’ di Guido Lombardi, ‘Magnifica presenza’ di Ferzan Ozpetek, ‘Posti in piedi in Paradiso’ di Carlo Verdone e ‘Reality’ di Matteo Garrone.

Fonte: ADNKRONOS