Sebbene non vi sia ancora nulla di concreto, il progetto del sequel di Beetlejuice sembra prendere piede: dietro alla macchinada presa dovrebbe ovviamente sedere Tim Burton, mentre a curare la sceneggiatura sarà Seth Grahame-Smith, giunto al successo con parodie horror come Orgoglio e Pregiudizio Zombie o Abraham Lincoln: Vampire Hunter (quest’ultimo divenuto già oggetto di una versione cinematografica, la cui uscita è prevista per il prossimo 2 agosto negli USA). Lo stesso Grahame-Smith ha dichiarato di aver parlato del progetto con Michael Keaton (inteprete del primo Beetlejuice) e di aver ricevuto reazioni entusiaste. Dal primo film (1988) è già passato quasi un quarto di secolo; nel corso degli anni si è spesso parlato di un seguito, senza che però nulla si sia mai concretizzato. Stando a quanto dichiarato da Grahame-Smith, questa dovrebbe essere la volta buona: il progetto è infatti diventato una priorità sia per la Warner che per lo stesso Tim Burton. Quella con Burton è peraltro diventata una collaborazione costante: dopo ad aver contribuito a scrivere Dark Shadows (dall’11 maggio sugli schermi italiani) infatti, Grahame-Smith è già al lavoro col regista di Burbank su nuovo un film di animazione. Trai progetti messi in cantiere dello scrittore vi è inoltre l’adattamento cinematografico di Unholy Night, sua personalissima rilettura della storia dei Re Magi.
 
Fonte: Empire