La notizia che sarà Ben Affleck a interpretare il nuovo Batman nel sequel dell’Uomo d’Acciaio ha letteralmente spaccato il pubblico fra detrattori e sostenitori, coinvolgendo nella disputa anche attori e attrici più o meno collegati al franchise.

Dopo le parole rassicuranti ma un po’ amare di Morgan Freeman, storico interprete di Lucius Fox nella trilogia de il Cavaliere Oscuro, a prendere la parola è adesso Matt Damon, amico di lunga data di Affleck col quale aveva condiviso l’Oscar alla miglior sceneggiatura per “Will Hunting- genio ribelle“.

“Sarà grandioso, sarà esaltante. – ha dichiarato l’attore – So che c’è un sacco di gente che si lamenta su internet. Trovo il tutto parecchio spassoso! Ma andiamo, dovrà interpretare Batman, mica Re Lear!

Matt-Damon-wallpaperOvviamente avrà tutto un bagaglio di abilità, che c’entra. Se a qualcuno di voi è capitato di vedere i suoi ultimi lavori, roba come The Town o Argo, avrete già constatato che si tratta di interpretazioni molto più ricche di sfumature e sfaccettature, più difficili della parte di Batman. Batman se ne sta lì, col suo mantello e la sua maschera e si rivolge al prossimo con una voce sussurata e roca. Bruce Wayne è il lato difficile della medaglia, ma Ben sarà perfettamente in grado d’interpretarlo.”

A una domanda scherzosa sulla possibilità di scendere in campo al fianco dell’amico di sempre e interpretare Robin, Damon ha risposto:

“Sono un po’ più grande di Ben e un Robin più vecchio di Batman mi sembrerebbe fuori luogo. Qualcuno mi ha spedito una foto della mia faccia photoshoppata su quella di Robin e quella di ben su Batman e l’ho trovata fantastica. Ma penso si possa affermare con una certa sicurezza che non interpreterò Robin.”

Il sequel dell’Uomo D’Acciaio, provvisoriamente intitolato ” Batman vs Superman“, arriverà nelle sale nel 2015.

fonte: Badtaste