tom_cruise-fotoDa quanto è trapelata la notizia che il regista inglese Guy Ritchie sarebbe subentrato a Stephen Sodenbergh, nella lavorazione di The Man From U.N.C.L.E,  l’attore Tom Cruise ha espresso il desiderio di essere diretto dal regista di Sherlok Homes. Il lungometraggio che sarà un intenso spy-drama vecchio stile, è un  adattamento di una famosa serie tv trasmessa sulla rete americana della NBC, durante gli anni ’60. Tom Cruise quindi dopo aver saputo dell’ingaggio del Regista e che il progetto da prima arenatosi ora sta per ripartire, ha confermato durante un’intervista, che sarebbe onorato non solo di essere diretto da Guy Ritchie, ma soprattutto di interpretare il protagonista Napoleon Solo. C’è da firmare solo il contratto … a quanto pare.

 
Articolo precedenteRomics 2013 – edizione primavera: prime anticipazioni!
Articolo successivoJames Cameron su Peter Jackson: “Il suo era un lavoro facile”
Nato e cresciuto in un piccolo centro vicino Napoli, Carlo fin da ragazzino, è rimasto sedotto dal mondo del cinema e dalle serie tv.  Lettore accanito di saghe fantasy (la sua preferita è Il Ciclo di Shannara), conosce a memoria le battute del film Marnie del grande Alfred Hitchcock; divoratore onnivoro di serie tv, è cresciuto tra la generazione di Beverly Hills e quella di Dawson's Creek anche se la sua serie tv preferita rimane Buffy. Adora tutto ciò che il regista JJ Abrams partorisce dalla sua mente, e vorrebbe essere il confidente di Steven Spielberg. Con una camera piena di gadget e DVD, Carlo si sente americano per adozione e coltiva il sogno di lavorare in una redazione giornalistica, ma soprattutto di  andar via dal piccolo centro dove vive per poter rincorrere il suo ormai più che ventennale sogno nel cassetto.