Captain America The Winter Soldier ha possibilità da Oscar?

-

captain-america-the-winter-soldier-2014-anthony-russo-joe-russo-05E’ stato definito il miglior cinecomic della Marvel (sottintendendo che Guardiani della Galassia, decisamente superiore, è un caso a parte di cinecomic-non cinecomic) e adesso che la seasn premiere si avvicina, Captain America the Winter Soldier potrebbe addirittura avere l’ambizione di arrivare all’Academy Awards.

Il Cavaliere Oscuro è l’esempio di film tratto da fumetti che fa eccezione e viene considerato per i premi Oscar, vincendone addirittura un paio (anche se dobbiamo ammettere che la mote di Heath Ledger potrebbe aver clamorosamente influenzato i membro dell’Academy), e così il film dei fratelli Russo potrebbe fare altrettanto, almeno secondo gli stessi registi.

Joe Russo ha dichiarato in merito: “E’ strano che un cinecomic sia considerato sempre e solo per i suoi meriti economici. Sì, e popolarissimo e continua a crescere, e, sì, il successo al box office di questi film va spesso oltre i loro effettivi meriti in maniera imbarazzante, ma come Christopher Nolan ha provato per la prima volta, i veri filmaker possono raggiungere obbiettivi simili con il genere. E’ triste che alcune persone, apparentemente inacidite dal doverne sopportare la massiccia presenza culturale e le aspettative che anche esempi mediocri o scarsi del genere possono generare, reagiscono cercando di respingere il genere nel suo complesso.”

Cosa vuole dire il regista? Cap merita di essere considerato dall’Academy Awards come miglior film dell’anno?

“E’ una domanda molto interessante. Penso che se guardi a tutte queste cerimonie di premiazione, c’è un intero processo di patrocinio per questi premi, giust? Qual è il valore di un tale premioper la Marvel? E perchè dovrebbe spendere dei soldi per percorrere quella strada? Per incrementare il box office? Hanno già l’incasso più alto!” Come dar torto a Joe?

Anthony dal canto suo ha invede argomentato una risposta scomodando film del calibro di Il Braccio violento della Legge o The Manchurian Candidate: “(Captain America the Winter Soldier) è un vero film, con una vera idea di cinema dietro, e ha aspirazioni davvero alte in termini di cosa il cinema può essere e fare. C’è ogni intenzione, da parte dei registi, di raggiungere l’audience ai livelli più profondi.”E voi cosa ne pensate? Cap 2 può essere considerato un film da Academy? Vi sembra adeguato il confronto con i Batman di Nolan?Fonte: CBM

Chiara Guida
Chiara Guida
Laureata in Storia e Critica del Cinema alla Sapienza di Roma, è una gionalista e si occupa di critica cinematografica. Co-fondatrice di Cinefilos.it, lavora come direttore della testata da quando è stata fondata, nel 2010. Dal 2017, data di pubblicazione del suo primo libro, è autrice di saggi critici sul cinema, attività che coniuga al lavoro al giornale.

Articoli correlati

- Pubblicità -

ALTRE STORIE

Becoming Karl Lagefeld Daniel Brhul

Daniel Brühl: “Karl Lagerfeld era un uomo pieno di contraddizioni”

Becoming Karl Lagerfeld, la nuova serie originale francese Disney+ è stata presentata oggi a Milano con la partecipazione di Daniel Brühl, attore protagonista che interpreta proprio...
- Pubblicità -